Settimana ricca di eventi quella appena trascorsa, riviviamoli assieme!

F-Challenge, Round 4, Indianapolis

Le Ferrari 458 da noi più amate sono sbarcate negli USA per la prima delle due tappe americane.
Per decidere la pole position della categoria PRO non sono bastati i millesimi. Stesso tempo per Edoardo Merlino e Daniele Vella! Più marcata la differenza di tempo in PRO-AM, con quasi 4 decimi a dividere Varriale e Casalena.
Terzo poleman di serata Stefan Albanese (AM), deciso a ristabilire le gerarchie dopo la squalifica nel round di Monza.

Il podio, categoria PRO

Dopo la delusione della pole position mancata, Daniele Vella ha potuto riscattarsi in gara, aggiudicandosi la gara dello stato dell’Indiana, e prendendosi la testa della classifica di categoria!
Bellissimo il duello intrattenuto praticamente per tutti i 45 minuti con Edoardo Merlino.
Michele Molle va a completare la doppietta Musto a 1 secondo e mezzo dal compagno, terzo Merlino, il quale si è dunque dovuto arrendere alle due Musto. Buona prova anche per il vincitore dello scorso round, Tiziano Aquilini, quarto sul traguardo a meno di 10 secondi dalla vetta.

Il podio, categoria PRO-AM

In PRO-AM Ciro Iadicicco fa due di fila battendo in volata Filippo Caneo.
Grande rimonta quella del pilota dei Ballas, cui è mancato il guizzo finale (e forse qualche minuto sul cronometro) per poter completare il sorpasso. I due, in classifica generale, sono ora separati da soli 6 punti, e se la giocheranno fino all’ultimo metro valido per il campionato.
Podio agrodolce per Alberto Casalena, a lungo in seconda posizione, e costretto ad accontentarsi del terzo posto in seguito ad un’incomprensione con un doppiato.

Il podio, categoria AM

Se nelle altre categorie vi sono due coppie ravvicinate in testa al campionato, la classifica AM sorride solamente a Daniele Ciacciolo, vincitore della gara e ora al comando con un cospicuo vantaggio di 21 punti su Stefan Albanese, terzo alla bandiera a scacchi. Fra di loro Gennaro Deiulis, al 2° podio dopo quello di Magny-Cours, e in continua crescita.

CICS PRO-AM, Round 3, Mugello


Terza tappa per il CICS PRO-AM, questa settimana impegnato a rompere il silenzio delle verdi colline intorno al Mugello.
Fare rumore è riuscito bene a Francesco Basilico (GD), in pole con il tempo di 1.46.785. Insieme a lui sotto il muro del 47 Fabio Liuzzi, altro pilota di casa GD. La coppia del centro di simulazione pugliese si è egregiamente difesa in gara 1, andando a realizzare una “doppietta” (anche se, ricordiamo, non c’è una classifica team). 3° posto per Carzaniga, impegnato a tenere alto il nome del BOX33 vista l’assenza di Luca Ranza, uno dei protagonisti del campionato fino ad ora.

L’inversione di griglia della seconda manche non ha impedito a Basilico di risalire sul podio, ma partire 10° lo ha sicuramente privato della vittoria, andata a Riccardo Frigè (D2D) scattato invece dalla prima casella. Buona rimonta anche per Liuzzi in gara 2, che gli è valsa un bel podio a coronare un ottimo weekend di gara.

CICS AM, Round 2, Vallelunga


Occasionalmente per questa settimana il Campionato Italiano Centri di Simulazione ha visto entrambe le categorie in pista. I due server dell’AM però, al contrario della PRO-AM, hanno corso un po’ più a sud del Mugello, autodromo di Vallelunga.
Come per la prima gara, il Server 1 è stato dominato da Marco Gavazzi. In qualifica il pilota D2D ha inflitto un distacco di 4 decimi ad Antonelli, ma si è lasciato sfuggire la vittoria di Gara 1. Matteo Canzi è infatti stato bravo a prendersi la prima posizione e a mantenerla fino all’ultimo, tagliando il traguardo precedendo di 2 decimi di secondo il poleman. Al terzo posto Ferrentino, anch’egli autore di una buona risalita dalla quinta casella in griglia, mentre Antonelli è stato costretto al ritiro.
Stessa sorte in Gara 2 per quest’ultimo, che dopo il buon round inaugurale vede ridimensionate le sue ambizioni di classifica. Il secondo round è andato dunque a Gavazzi, precedendo Pasini e Ceresoli. Solo 6° Canzi, vincitore della prima manche, con la magra consolazione del giro più veloce.

Nel Server 2 la battaglia per il primato, dopo il round di Vallelunga, sembra che possa essere un duello fra Fabio Guerrini (D2D) e Claudio Mambretti (BOX33), dal momento che sono stati loro due a monopolizzare le prime posizioni durante tutto l’arco del weekend. Se l’1.32.6 di Guerrini in qualifica sembrava non lasciare speranze a Mambretti, Gara 1 ha mostrato un copione ben diverso. L’alfiere della BOX33 si è infatti imposto nella breve manche da 25 minuti, mentre Guerrini si è addirittura dovuto difendere da un arrembante Azzarello (BOX33), 3° al traguardo.
L’autore della pole ha poi riscattato l’opaca prova in Gara 2, vincendo su Mambretti e Torosani (D2D).

GT Challenge Cat. Silver, Round 2, Misano


Un problema tecnico ha impedito che potesse svolgersi regolarmente la diretta di Pitlane TV. Per scusarci dell’assenza di un approfondimento, vi lasciamo una gallery della gara di Martedì 5, vinta da Daniel Savini (Racing On3) su Ferrari 488, autore anche del giro veloce, davanti alle due Audi di Giovanni Capuano (Absolute Motorsport) e Nicola Mura (Wolf Racing Team).

 

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Direttore di gara e articolista su e-Racing Series.

Your email address will not be published. Required fields are marked *