Lamborghini ST-EVO: tre continenti, tre categorie, sei vincitori, premi straordinari, grandi simdrivers, grandi team, tutto questo è ST-EVO by E-Racing Series.

RECAP ROUND 1

AMERICA

Amos Laurito con una doppietta risponde a Muià e al team Racing ON3 nella PRO. PRO-AM sfida tra Galbiati e Barbosa. Categoria AM vincitori diversi.

Il Watkins Glen International (soprannominato The Glen) è un autodromo situato vicino all’omonimo paese, nello Stato di New York. Il circuito è stato anche sede di un gran numero di gare automobilistiche, praticamente di tutte le classi. Su questo tracciato furono vittime di due incidenti mortali il francese Cevert e l’austriaco Koinigg rispettivamente nel ’73 e nel 1974.

Amos Laurito (Samsung MorningStars)

CATEGORIA PRO: Nelle qualifiche due protagonisti si sono presi la scena, in Q1 è stato Muià, mentre nella Q2, la pole è stata firmata da Laurito. In Q1 la lotta è stata molto più serrata nelle prime tre posizioni, con Muià che ha tenuto a bada Laurito e il compagno di squadra Savini, mentre in Q2, solo Savini a tenuto vicino a se (quasi mezzo secondo distacco) Laurito, nettamente a suo agio in questa pista, terzo è stato Diana, mentre Muià solo quarto staccato di più di 2″.

Nelle due gare la vittoria finale è andata a Amos Laurito (Samsung MorningStars), assoluto protagonista e dominatore di questo round made in USA, dietro di lui in G1 il compagno di team Tozzato (Samsung MorningStars) per una doppietta importante, terzo un ottimo Diana (GTWR Car.Man) entrambi autori di una ottima rimonta. Round negativo per Muià (Racing ON3) e Savini (Racing ON3).

In G2 come già detto vittoria per Laurito, davanti al duo Racing ON3 (in ripresa) con Muià secondo (in rimonta) e Savini terzo. La gara si è svolta con la battaglia tra questi tre piloti, vivendo il suo culmine al 15esimo giro in prossimità della “giostra” dei PIT STOP.

CATEGORIA PRO-AM: Scavini e Galbiati durante i due turni di qualifica si sono scambiati la pole, il primo l’ha firmata nella Q2, mentre il secondo nella Q1 in battiglia sul filo dei decimi, a cambiare il podio sono stati Lanfranchi in Q2 e Barbosa in Q1.

Nella G1 vittoria finale per Kikko Galbiati (quinto assoluto) davanti a William Barbosa (BOX33), terzo Silvio Saladdino (VIG Project Racing Team) autore di una grande rimonta. Mentre in G2 il “pirata” Barbosa ha avuto la meglio sul pilota ufficiale Lamborghini Super Trofeo Galbiati, terzo Angelo Pellegrino.

Ottima la gara di Barbosa che ha chiuso sesto assoluto. I categoria PRO-AM si sono ben comportati in questo round americano.

CATEGORIA AM: Cosi come nella categoria sopra descritta, nelle due qualifiche i protagonisti si sono scambiati la pole position Losio D. in Q1 e Alberti in Q2, Lely chiudeva il podio in Q1; mentre Rollo lo chiudeva in Q2.

Nelle due gare, non sono mancate le sorprese, in G1 vittoria per Alberto Casalena (che partiva ultimo), davanti a Davide Occhetto (Race4Fun) e Carmelo Rollo (Race4Fun); mentre in G2 ad aggiudicarsi la gara era Davide Losio [Ghepardino Racing Team] (settimo assoluto), davanti a Andrea Menesello (Apex Racing Team) e Pierluigi Lely (Ornitorinco Corse), anche qui i nostri complimenti ai simdrivers di questa categoria.

STATISTICHE ROUND 2 STEVO AMERICA

ASIA

In Asia lotta tra Luca Losio e Pasquali nelle due gare. IN PRO-AM grande prova di Ragusa. Nella categoria AM spiccavano Bonomolo e Mura.

Il circuito internazionale di Buriram (conosciuto anche, per ragioni di sponsorizzazione, come Chang International Circuit) è un circuito per competizioni motociclistiche e automobilistiche situato nella città di Buriram in Thailandia costruito nel 2014.

Luca Losio (Ghepardino Racing Team)

CATEGORIA PRO: In qualifica la lotta era tra Pasquali e Losio L. che si spartivano le pole della due manches di qualifica, terzo in Q1 era Presenti, mentre in Q2 era Levantini. In entrambe le sessioni, i distacchi erano minimi, segno di grande battaglia tra i simdrivers, su un circuito non propriamente molto conosciuto soprattuto nel vecchio continente. Nove auto in entrambe le manches erano dentro al secondo di distacco dal poleman.

Le due gare rispecchiavano assolutamente le qualifiche, G1 era ad appannaggio di Daniele Pasquali (Samsung MorningStars), davanti a Luca Losio (Ghepardino Racing Team) e Raffaele Pisani (Sajan Racing Team); mentre G2, vedeva confermato l’ordine di arrivo delle qualifiche, ovvero, Luca Losio  vincitore, secondo Pasquali e terzo Davide Levantini. In G1 gara lineare per i primi due, che andavano di pari passo fino al traguardo, mentre ottima la rimonta di Pisani che durante la gara, raggiungeva la terza piazza finale.

In G2 il copione non cambiava, ma solo l’ordine, ovvero Luca Losio, manteneva la testa della gara senza problemi su Pasquali, mentre Levantini (GTWR Car.Man) partito terzo, si ritrovava a combattere fino alla conquista del podio finale. Post gara la DG infliggeva 5″ di penalità a Levantini che passava da terzo a quarto in generale, ma rimaneva terzo di categoria.

CATEGORIA PRO-AM: Diversi invece erano i protagonisti delle due qualifiche, in Q1 pole per Mariotti, davanti a Giunchi, terzo Altoè, mentre in Q2 Altoè firmava la pole, davanti a Ragusa, quindi terzo era Emanuele Del Pero.

Anche qui come nella categoria sopra “vinceva l’alternanza”, G1 era vinta da Alessandro Altoè (Busters Junior Team), davanti a Luca Ragusa (The Rollovers) e Mauro Mariotti (Ornitorinco Corse).  Gara dai due volti, Altoè e Ragusa in rimonta durante questa gara, riuscivano a strappare primo e secondo posto, mentre Mariotti partito in pole finiva nelle retrovie per poi consolidare il podio finale.

In G2 vittoria e grande prestazione per Ragusa, (per lui anche il podio assoluto), trovatosi anche secondo a metà gara, ha saputo gestire gomme e vettura per un grande risultato, secondo di categoria Altoè in rimonta, terzo chiudeva a podio un ottimo Flavio Giunchi (Italia Racing Team) con una gara lineare.

CATEGORIA AM: tre simdrivers su tutti nelle qualifiche di categoria: Mura in pole, davanti a Cavarra, quindi terzo era Bonomolo, i tre citati erano i primi tre sia di Q1 che di Q2 staccati tra loro in entrambe le manches di meno di cinque decimi.

In G1 i tre avevano gare molto diverse, il poleman Nicola Mura (Wolf Racing Team) si trovata ad inseguire (chiudendo poi secondo), Giuseppe Bonomolo (Blue Bolt Racing) che con un gran rimonta chiudeva ottavo assoluto e vincitore di categoria; mentre Sebastian Cavarra (Hunters Racing Team) rimaneva il più costante e portava a casa il terzo gradino del podio di categoria.

In G2, Mura si rifaceva portando a casa la vittoria di categoria con una gara senza grossi problemi, secondo era Federico Paggi (BOX33), mentre si confermava terzo Cavarra. Problemi per Bonomolo che finiva 19esimo.

STATISTICHE ROUND 2 STEVO ASIA

EUROPA

A Silverstone si spartiscono la scena Mannu e Santoro in PRO. In PRO-AM vittorie a testa per Desperati e Zampino. Mambretti e Tommasi vittorie in AM.

Il circuito di Silverstone (nato come aereporto militare RAF) è un tracciato per competizioni automobilistiche situato a breve distanza dal villaggio omonimo nella contea di Northamptonshire in Inghilterra. Nel 2010 viene allungato di 750 metri. Nel 2011 viene spostata la griglia di partenza dalla griglia originale. Celebri alcune sue curve come: Abbey, Luffield, Copse, Maggots,Becketts e Stowe, caratteristico anche il lungo rettifilo denominato Hangar Straight. E’un circuito molto usato in varie discipline a due e quattro ruote in diverse varianti.

Danilo Santoro (Samsung MorningStars)

CATEGORIA PRO: Protagonisti delle due manches di qualifica erano questi tre simdrivers: Amato, Mannu e Santoro; in Q1 e Q2 la pole era firmata da Amato, mentre gli altri due si scambiavamo le posizioni del podio, in Q1 Mannu secondo, mentre in Q2 era Santoro in piazza d’onore, i tre erano molto vicino come tempi, mentre la bagarre per la pole era racchiusa a pochi simdrivers, visto che in entrambi le manches solo sette vetture erano dentro al secondo di distacco dal poleman.

In G1 vittoria per Danilo Santoro (Samsung MornigStars), davanti a Luca Morelli [Sajan Racing Team] (con soli 6″ di distacco), terzo era Marco Slanzi [Deko Motor Sport], fuori dal podio sia Amato (Samsung MorningStars), sia Mannu. In G2 invece vittoria per Christian Mannu (Racing ON3), davanti a Santoro, terzo Mattia Izzo (GTWR Car.Man). Il poleman Amato, finiva la gara in 14esima posizione dopo essere stato in testa per ben 12 giri.

CATEGORIA PRO-AM: Q1 pole di Desperati, secondo Zampino e terzo Caponi questi tre racchiusi in sette decimi. In Q2 pole di Zampino, davanti a Arduini, a seguire Testa qui invece il distacco di questi tre era di soli due decimi, che battaglia!!

G1 vittoria per il poleman Giuliano Desperati [Deko Motor Sport] (sesto assoluto), chiudevano il podio Alessandro Testa [BOX33] (che guadagnava ben sette posizioni rispetto alla partenza) e Lorenzo Caponi (Texas Squadra Corse). In G2 vittoria per Pierluigi Zampino (ELTA Customs), secondo Davide Arduini, terzo un confermato Testa, questi tre erano anche settimo, ottavo e nono assoluti, a dimostrazione della grande prova di questi simdrivers, inoltre sempre loro tre confermavano l’ordine delle qualifiche di Q2.

CATEGORIA AM: in Q1 pole per Mambretti, davanti a Tommasi, terzo era Cippiciani. In Q2 invece era Cippiciani a firmare la pole, con il confermato Tommasi secondo e Garbin terzo.

In G1 vittoria per Claudio Mambretti (BOX33), secondo Giancarlo Garbin (BOX33), (doppietta per il team) terzo Luca Tommasi (Hunters Racing Team). In G2 vittoria per Tommasi, davanti a Stefano Cippiciani [Hunters Racing Team] (dopo l’ultimo posto di G1), chiudeva il podio Federico Soave (Freem K32 Racing), davanti a Mambretti e Garbin.

AMERICA
ASIA
EUROPA

STATISTICHE ROUND 2 STEVO EUROPA

CLASSIFICA ERS ST-EVO 2019

Your email address will not be published. Required fields are marked *