Nonostante siano ormai state sostituite quasi interamente dalle 488, le Ferrari 458 restano un pilastro nel motorsport, virtuale e reale: ecco perché le vedremo su rFactor 2 a partire da Settembre, in un avvincente campionato monomarca.

Il campionato

Il Ferrari Challenge 2019 prenderà il via a Settembre, e sarà l’alternativa a ruote coperte alla Formula Pro.
Il campionato viene pensato come un entry level, dedicato a quei simdriver che si affacciano per la prima volta su rFactor 2, ma anche i veterani saranno ben accetti.
Per garantire una sfida ugualmente stimolante per tutti, verrà infatti riproposto il sistema di categorizzazione, che nel World Touring Series 2019 ha permesso di avere fino all’ultima gara una griglia al completo, fatta eccezione per qualche defezione: 3 diverse categorie in pista, 3 vincitori diversi, 3 classici livelli di suddivisione: Pro, Pro-AM, AM.

Format e calendario

I weekend di gara, 7 in totale, saranno organizzati con una manche singola da 45 minuti, fatta eccezione per un appuntamento, che raggiungerà l’ora di durata. Le tre categorie si sfideranno inizialmente su tracciati europei quali il Red Bull Ring, Monza e Magny-Course. In seguito il campionato si sposterà per due tappe negli Stati Uniti, prima a Indianapolis, e poi sul tracciato della Georgia, Road Atlanta, prima di migrare verso il lontano oriente a Sepang, nel periodo dei monsoni.
Ogni categoria disputerà poi separatamente la propria finale, dalla durata di 20 minuti, sull’italianissimo circuito del Mugello, nella gara che restituirà il verdetto finale su chi si sarà aggiudicato i titoli di campione.

Vi aspettiamo!

Manca ancora molto all’apertura delle iscrizioni, ma potete nel frattempo raggiungerci sui nostri canali di comunicazione ufficiali, per rimanere in contatto con noi e non perdervi alcuna notizia e anticipazione!
Oltre al nostro sito e-racingseries.com, ci trovate su TeamSpeak (password sdadc2017), e su Discord.

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Direttore di gara e articolista su e-Racing Series.

Your email address will not be published. Required fields are marked *