Dopo il successo del 2016 su Advanced Drivers Club torna per la sua terza edizione la Formula Pro, campionato di punta di e-Racing Series per quanto riguarda rFactor 2.
Obiettivo primario degli organizzatori e dei creatori della mod è, come nelle passate stagioni, avvicinarsi il più possibile alla Formula 1, e per farlo quest’anno è stato fatto un intenso lavoro che andremo a raccontare nel corso dell’articolo.

Format e Regolamento
Il weekend di gara inizierà con le qualifiche divise in due manche, Q1 e Q2, da 15 e 10 minuti rispettivamente, con la regola del 107 % attiva e, come sempre, l’obbligo di rientro manuale ai box senza premere il tasto ESC. Come nella F1 reale sarà in vigore il parco chiuso e i primi 10 che accederanno alla fase finale dovranno montare in partenza la gomma con la quale si sono qualificati nella prima sessione.
Le 8 gare si terranno su una lunghezza di circa 230 km con obbligo di utilizzo di almeno due mescole diverse così come previsto dalla controparte reale.


La Vettura
La monoposto che scenderà in pista per questo campionato monomarca sarà la NPH-17 (New Project Hybrid).
La vera grande novità dell’auto di quest’anno è che essa è stata realizzata grazie all’attenta analisi dei dati delle prime 13 gare del campionato reale di F1 2017 (fino a Monza), garantendo la massima accuratezza di risultati su ogni tracciato. Per ottenere ciò è stato necessario rivedere il modello fisico portando ad avere tantissime opzioni di settaggio per l’auto, nella speranza che esse restituiscano ai piloti e agli ingegneri l’idea di avere fra le mani una vera auto da corsa, e che gli intensi sforzi che saranno necessari per settarla alla fine saranno ripagati.
Per quanto riguarda il motore e i consumi saranno disponibili 20 mappature diverse, che modificheranno prestazioni e consumi in maniera lieve. Una differenza più importante la si potrà notare invece andando a modificare il “boost” disponibile nella modalità “Race” e nella “Beast Mode”: quest’ultima arriva a sprigionare circa 1000 cavalli (contro i 950 della Race) ed è indicata per la qualifica, mentre in gara un suo abuso potrebbe portare alla rottura del motore, dal momento che la sua vita decrescerà molto più rapidamente.
Sono poi previsti due pacchetti aerodinamici e il monkey seat, vera novità del 2017, che potrà essere montato sulla vettura e sarà un fattore di così tanta vitale importanza per il carico aerodinamico posteriore che non lo vedremo equipaggiato sulle monoposto solamente in pochissime occasioni.
Per chiudere questa breve analisi tecnica, le gomme avranno 7 mescole, 5 da asciutto e 2 da bagnato, e anch’esse seguiranno le indicazioni e restrizioni fornite da Pirelli con la pressione minima fissata a 125 kPa come da regolamento FIA e una temperatura ottimale di esercizio bassa per Ultrasoft e Supersoft, mentre Soft, Medium e Hard sono state preparate per poter lavorare in condizioni meteorologiche più calde.

I Partecipanti
7 Team storici hanno avuto accesso diretto al campionato grazie alle loro prestazioni in passato su Advanced Drivers Club: BlueBolt Lions, Naja Racing Italia, ReBorn Racers D2D Simulation, Energy Racing Team, Pescara SHS, PiccioTTeam e i campioni in carica Musto Racing Plus, che presenteranno una nuova lineup costituita da Stefan Albanese e Valerio Nicolella mentre il campione in carica Michele Molle sarà assente. Sarà invece in griglia il suo rivale per il titolo della scorsa stagione Alessandro Quintaié, ma con i colori della Pescara Corse dopo aver avuto accesso al campionato tramite le pre-qualifiche che si sono disputate sul circuito di Melbourne nella settimana precedente al primo round, insieme al team gemello PSRT. Gli altri qualificati sono la Musto Racing con una seconda coppia di piloti, addirittura due squadre della BlueBolt (Tigers e Panthers), la Strato Racing e la Scuderia Del Lario che riesce ad avere accesso al campionato per 4 centesimi a discapito della Panzer. Nulla da fare nemmeno per la Tekworld Dynamic e la GVFO.

Calendario e Diretta Streaming
Gli 8 appuntamenti previsti dal campionato si terranno di Martedì sera ogni 14 giorni in alternanza con il Blancpain GT Series su Assetto Corsa: si partirà il 3 Ottobre a Melbourne, mentre l’atto conclusivo si terrà il 16 Gennaio a Dubai. Le altre 6 gare si terranno a Sakhir, Montreal, Istanbul, Spa, Monza e Suzuka e saranno trasmesse in diretta streaming a partire dalle 21.30 sul canale YouTube di Pitlane TV, che ci accompagnerà in questi lunghi tre mesi grazie all’impeccabile telecronaca di Renato Vigliotti e Mariano Calò.

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Direttore di gara e articolista su e-Racing Series.

Your email address will not be published. Required fields are marked *