Al termine delle nostre gare è ormai pratica comune per gli amici di Pitlane TV intervistare i piloti finiti sul podio, o sporadicamente ospitare in cabina di commento i ritirati dalla corsa.
L’obiettivo di questa nuova rubrica è quello di dare voce ai Team Manager, spesso snobbati, ma che svolgono un ruolo fondamentale per la sopravvivenza delle varie scuderie partecipanti ai campionati online.
“Parola ai TM” andrà online ogni due settimane per quattro appuntamenti in totale e vedrà ospiti tutti i responsabili di scuderia coinvolti nella Formula Pro 2017 attualmente in corso sul nostro portale.

A rompere il ghiaccio ci pensano Marco Salvalaggio e Angelo Paratore, che troviamo regolarmente in griglia in qualità di piloti, ma che ricoprono anche la mansione di Team Manager rispettivamente per la Scuderia Del Lario e per il PiccioTTeam. Dopo sole 3 gare disputate abbiamo chiesto loro una prima impressione sulla mod e sul campionato, con uno sguardo alla fase iniziale, ma concentrandosi soprattutto sulle aspettative per il proseguo di esso.

Entrambe le squadre hanno dovuto affrontare un difficile avvio di campionato trovandosi ancora a secco di punti, ma le buone prestazioni fatte vedere in passato ci fanno pensare che il digiuno è destinato a durare ancora per poco: nella passata edizione della Formula Pro la Scuderia Del Lario era infatti presenza costante in top 10 e proprio Salvalaggio era riuscito ad ottenere un 4° posto a Interlagos come migliore risultato. I PiccioTTeam avevano invece fatto vedere cose buone nella Formula Real 2016, con Paratore frequentemente a punti e Monitto che spesso si trovava in lotta per il podio.

Marco Salvalaggio – TM Scuderia Del Lario

“La mod è molto bella e impegnativa come dev’essere, forse il settaggio dell’overboost accorcia fin troppo la durata del motore. La correttezza in pista è buona rispetto alla media di altri portali, a parte qualche inevitabile episodio. Chi doppia vorrebbe sempre veder scomparire all’istante chi è doppiato, ma l’adrenalina si sa che spesso dà effetti collaterali!

Come Scuderia del Lario siamo sempre arrancanti e molto indietro, l’incapacità nel fare setup efficaci peggiora ulteriormente il risultato, sommandosi probabilmente a quelle dei piloti e questo crea un po’ di frustrazione, nonostante un impegno costante e molti giri nelle libere. Speriamo di migliorare….

Il campionato su 8 gare è un pò breve, almeno una quindicina di eventi ci volevano. Le piste selezionate sono comunque tutte belle e le dirette sono ineccepibili, ci vorrebbe ogni tanto un pizzichino di attenzione in più alle retrovie.
Ottima l’organizzazione e la puntualità, ci vorrebbe un portale più completo, ma suppongo che sia nei vostri piani futuri. La disponibilità che avete (mi riferisco in particolare a Mariano) è ammirevole, sopratutto per l’immediatezza e l’efficacia delle risposte alle varie problematiche.
Grazie alla vostra passione e all’impegno che ci mettete, comprovata proprio dal feedback che ci state chiedendo.
Un ringraziamento e un saluto a tutto lo staff di e-rs dalla
SCUDERIA DEL LARIO!

Marco & Fabien

Scheda riassuntiva Scuderia Del Lario dopo 3 gare:
Piloti: Fabien Ronchetti, Marco Salvalaggio
Posizione in classifica costruttori: 12°
Punti totalizzati: 0
Miglior piazzamento in Gara: 15° Montreal (Marco Salvalaggio)

 

Angelo Paratore – TM PiccioTTeam “Vavaluci”

“Prima volta che partecipiamo come Team ad un campionato di F1 su rFactor2, lo scorso anno avevamo fatto quello su rFactor (F1 Real 2016) ottenendo discreti risultati, ma questo campionato sta risultando essere di gran lunga più difficile sia per l’alta caratura dei partecipanti sia per la difficoltà nel fare l’assetto. In particolare, la realizzazione di un assetto bilanciato non ci sta permettendo di essere competitivi e la maggiore difficoltà, più che per ottenere un assetto che risparmi le gomme, è stata nel trovare il giusto equilibrio tra  inserimento in curva e l’evitare quel fastidioso e spesso “invalidante” sovrasterzo in uscita; un esempio emblematico è stato il GP di Montreal in cui abbiamo dovuto sacrificare molto in velocità di punta per ottenere una macchina che non ci facesse andare in testacoda.

Devo dire che dopo 3 gare ritrovarci con zero punti in classifica non ce lo aspettavamo, bisogna considerare anche che non sono state gare fortunate poi se sommiamo anche gli aspetti che ho appena menzionato giustificano pienamente il nostro attuale andamento in campionato. A tal proposito il titolo di più sfortunato del Team va sicuramente a Marco Monitto, in Australia dopo pochi giri perde il posteriore della vettura danneggiandola con conseguente pit stop anticipato e stravolgimento della strategia che lo porta a fare una sosta in più e considerando il passo che ha avuto durante la gara poteva concludere a punti; in Canada invece rompe la cella di carico della pedaliera costringendolo al ritiro. Io invece non sono riuscito a trovare la quadra in assoluto di questa macchina e quindi al momento mi posso solo accontentare di giungere al traguardo.

Un momento positivo attualmente non c’è stato, posso solo sperare che le prossime andranno meglio. Momento più negativo? Forse nel GP del Bahrain in cui Roberto Laudani, che sostituiva Marco Monitto, non è riuscito a raggiungere il 107% in qualifica; rimasto quindi da solo sono stato costretto a metà gara ad abbandonare dopo che il gioco mi aveva inflitto 5 stop&go per un taglio di curva che ho fatto per favorire il doppiaggio (mi pare che ho già parlato di campionato sfortunato per il team).
Lo scorso anno, in F1 Real 2016, avevamo ingranato con un po’ di ritardo prima di capire come fare a far andare forte la macchina, spero che per questo campionato ciò non avvenga troppo tardi”

Scheda riassuntiva PiccioTTeam “Vavaluci” dopo 3 gare:
Piloti: Roberto Laudani, Marco Monitto, Angelo Paratore
Posizione in classifica costruttori: 11°
Punti totalizzati: 0
Miglior piazzamento in Gara: 13° Montreal (Angelo Paratore)

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Direttore di gara e articolista su e-Racing Series.

Your email address will not be published. Required fields are marked *