Con l’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga, inizia il cammino verso la fase finale del #ITGT2018 by E-Racing Series, proprio sul circuito laziale a pochi passi da Roma, ritroveremo di nuovo i protagonisti, pronti a darsi battaglia.
Morelli vs Tozzato, (ri)partono dopo 4 gare con 90 punti a testa, il pilota della Huracan ha vinto 2 MAIN RACE e ha all’attivo 2 zeri, visto il suo arrivo dal secondo ROUND in quel del Paul Ricard, mentre pilota dell’Audi, una vittoria nella MAIN RACE proprio nell’ultimo ROUND al Mugello (e lo zero in gara 1 a Imola), ci apprestiamo a seguire una grande battaglia tra loro due. Accesa sarà anche la lotta per il podio, dove Miraglia deve difendersi dal duo Pischedda e Giuntini, in più occhio a Ponzo che vorrà confermare la buona prova in terra toscana. In categoria SILVER, Napolitan nonostante i soli 7 punti raccolti nel round tra le colline “mugellane”, rimane saldamente in testa, mentre alle spalle un bel quartetto può giocarsi ancora il podio di categoria, ovviamente anche in questa tappa, assisteremo all’eterno duello tra Calò e Vigliotti che come sempre catalizza l’attenzione. Siamo pronti a farvi rivirere le emozioni di questo round in terra romana.

 

QUALIFICHE

 

Nelle qualifiche avevamo un assoluto dominatore, Luca Tozzato (Lamborghini – Samsung Morning Stars Akademy), sua la pole 1.32.500, era l’unico a scendere sotto il muro del 1.33, staccando cosi di ben 7 decimi, Alessandro Miraglia (Mclaren – Deko Motor Sport), terzo era Stefano Urbani (Audi – Delta Squadra Corse), erano anche le posizioni di categoria GOLD. Grandissima era la prova di Renato Vigliotti (Audi – Delta Squadra Corse), che era leader della categoria SILVER e quarto assoluto. In piena e totale difficoltà era l’altro co-leader della classifica Michele Morelli (Audi – Italia Racing Sim), solamente 11esimo e staccato di ben oltre un secondo da Tozzato. Distacchi che erano molto pesanti, con il solo Miraglia entro il secondo, tutto il resto del gruppo accusava un distacco dal secondo in su, Vallelunga si dimostrava, davvero pista molto gradita all’alfiere del Samsung MorningStars Akademy, che sembrava avere decisamente un altro passo rispetto alla concorrenza. Ora eravamo pronti per un recap generale: Pole per Tozzato, davanti a Miraglia, seguiva quindi Urbani, davanti al primo SILVER Vigliotti, quindi Nicola Mura (BMW – Wolf Racing Team), sesto era Emanuele Napolitan (Ferrari – Wolf Racing Team 2), settimo Federico Scionti (BMW – Sim Racing Roma Academy), ottavo Luigi Parise (Ferrari – Kaktux Racing Team), nono Flavio Giunchi (Audi – Italia Racing Team 2), decimo era Daniele Pischedda (BMW – Wolf Racing Team). Vigliotti, comandava la classifica SILVER, davanti a Napolitan e Parise, tutti dentro la TOP TEN. Ci apprestavamo a vivere una QRACE che sulla carta, lasciava poco spazio alla “bagarre” almeno per la lotta al primo posto, vedremo se saremo smentiti dai piloti in pista.

QUALIFYING RACE

[Foto1]

[Foto2]

[Foto3]

Tutto bene alla partenza, Tozzato partiva benissimo, grazie alla perfetta impostazione della curva Roma [foto1] che lo lanciava sul traguardo, dietro era tutto confermato, con Vigliotti che teneva la quarta piazza, assalito da Mura che sembrava arrembante. Era Scionti a inaugurare i sorpassi, alla Cimini 1 [foto2] superava Napolitan, mentre qualche metro più alla Campagnaro era Giunchi che superava Parise. In difficoltà evidente cosi come visto nelle prove era Morelli che rimaneva undicesimo e al secondo giro, veniva superato da Calò (Mclaren – Deko Motor Sport) sempre alla Campagnaro [foto3]. Nel frattempo Tozzato iniziava la sua fuga solitaria sul resto del gruppo.

[Foto1]

[Foto2]

In un momento di pausa, si scatenava la bagarre: Pischedda arrivava lungo alla Curva Grande [foto1], nel tentativo di superare Parise, ne approfittava Giunchi che saliva in nona posizione. Quasi nel frattempo, alla Sorrate [foto2], Urbani sorprendeva Miraglia, con una staccata inaspettata in stile “Ricciardo”, tra i due anche una toccata, Miraglia ci riprovava alla Semaforo, ma Urbani stando interno chiudeva la traiettoria al Tornantino, causando involantariamente un rallentamento del gruppo dietro, infatti Scionti ne approfittava e superava Mura, che lotta!!!!

Scionti provava a infilarsi in uno spazio davvero stretto alla Cimini 1 [foto] su Vigliotti, che veniva toccato senza perdere la posizione, manovra un pò azzardata che faceva scendere Scionti e la sua BMW fino al decimo posto in lotta con Morelli. Intanto per il secondo posto era una lotta a 5, con Miraglia ritornato nella piazza d’onore.

Era una vittoria schiacciante per Luca Tozzato, assoluto dominatore della QRACE qui a Vallelunga, davvero senza rivali il simdriver della Samsung Morning Stars Akademy. Secondo era Miraglia, davanti a Urbani autori di una grande battaglia negli ultimi 5 minuti di gara. In categoria SILVER, vittoria per Renato Vigliotti, autore di una grandissima gara di vertice e oculato nel gestire la battaglia con il proprio compagno di squadra. Da notare era il “pesantissimo” zero di Michele Morelli, decisamente mai in gara. Era ora tempo del riepilogo generale:

GENERALE: 1° TOZZATO 2° MIRAGLIA 3° URBANI
GOLD: 1° TOZZATO 2° MIRAGLIA 3° URBANI
SILVER: 1° VIGLIOTTI 2° NAPOLITAN 3° PARISE

 

MAIN RACE

[foto1]

[foto2]

Alla partenza era tutto secondo copione, Tozzato era decisamente di un altro passo stasera, rispetto al resto del gruppo[foto1]. Dietro Miraglia, si difendeva bene alle Cimini dagli assalti di Urbani, quest’ultimo però era penalizzante per il proprio compagno di team Vigliotti[foto2], che per non tamponarlo, arrivava lungo e perdeva una posizione a beneficio di Mura. Molti contatti nelle retrovie. Soave superava Giunchi per la 14esima posizione, mentre i due superavano anche Canavesi dopo un suo errore guadagnado posizioni. Tozzato prendeva già ampio vantaggio; Morelli risaliva in nona posizione.

Bella bagarre per qualche giro tra Urbani e Miraglia[foto], i due di nuovo erano in lotta, con l’Audi di Urbani che provava ad inserirsi in ogni spiraglio lasciato libero dalla Mclaren di Miraglia, che però riusciva a chiudere bene e difendeva cosi la propria seconda posizione, questo favoriva il rientro di Mura e in parte anche di Vigliotti. Giunchi e Scionti erano autori di due sorpassi decisi e puliti.

Si apriva la finestra dei PIT STOP: ad aprire le danze era Pischedda, qualche giro dopo per la lotta al podio entrava Urbani (che prima del pit perdeva la terza piazza a vantaggio di Mura), mentre proprio lo stesso Mura rientrava un giro dopo, ancora in pista Miraglia, Tozzato e Vigliotti. Il rientro di Tozzato era molto tranquillo e manteneva la prima posizione, mentre c’èrano grossi cambiamenti nelle altre posizioni che vedavamo nel dettaglio: Tozzato primo, seguiva Mura[foto], poi terzo era Urbani, quarto Scionti, quinto Vigliotti, sesto Napolitan, settimo Miraglia, ottavo Morelli, nono Parise e decimo Calò. Mura, Scionti e Calò facevano un gran balzo in classifica, anche se alcune posizioni erano davvero vicine e ancora da definire visto la lotta che si apprestava.

Iniziava la rimonta di Miraglia, prima superava Napolitan, poi Vigliotti, quindi si accodava a Scionti, per una lotta a tre per il quarto posto. Dopo qualche giro dietro a Scionti, Miraglia, riusciva nel sorpasso[foto] e si prendeva la quarta posizione. Errore in seguito proprio di Scionti che si lasciava sfilare da Vigliotti, quindi Napolitan faceva ripassare sia lui (Scionti) che Morelli.

Luca Tozzato dominava anche la MAIN RACE[foto] senza davvero mai metterne in discussione la vittoria, una doppietta di forza per il portacolori della Samsung Morning Stars Akademy, davanti a lui un ottimo Nicola Mura, chiudeva il podio Stefano Urbani. Morelli riusciva all’ultimo cm a strappare la sesta piazza a Napolitan. Grande doppietta anche per Renato Vigliotti in categoria SILVER. Difficile oggi assegnare il nostro #aszdriveroftheday che andava a premiare la prestazione “monstrè” di Luca Tozzato. Come sempre era tempo del riepilogo generale:

GENERALE: 1° TOZZATO 2° MURA 3° URBANI
GOLD: 1° TOZZATO 2° MURA 3° URBANI
SILVER: 1° VIGLIOTTI 2° NAPOLITAN 3° PARISE

 

 

CLASSIFICHE

I 37 punti messi a segno in questo contro i soli 8 mettono Tozzato decisamente in “pole” per la vittoria finale, visto che ora il vantaggio è di 29 punti, quando in totale ne mancano solo 62. Dietro Morelli non può stare tranquillo da ritorno di Miraglia staccato di soli 12 punti. La lotta per il podio finale sembra destinata a loro tre, vedremo in questi due ROUND mancanti quello che succederà.

Napolitan si riscatta dall’opaco ROUND al Mugello e tora a macinare punti, ora ne ha 32 di vantaggio, ma udite udite su Vigliotti alla sua prima doppietta stagionale, per lui solo 22 punti nelle prime 4 manches mentre nelle restanti 5 (compresa MRACE ROUND 3) 71 punti messi a segni, dicono quanto sia cresciuto, qeusto però ancora non basta per la piazza d’onore insidiata dal trio Pelllegrino (79p terzo), Soave (78p) e Calò (65p). Lotta ancora aperta in classifica SILVER.

Tozzato da solo sta quasi portando il team Samsung Morning Stars Akademy in lizza per la vittoria finale del titolo TEAM ITGT 2018, a differenza di EUGT, qui ogni round rimasto può generale la sorpresa.

 

Anche questo quinto round è finito, ora un pausa per questo campionato che riprenderà il 16/1/2018 in terra brianzola a Monza, dove i simdrivers avranno molto tempo per provare il tracciato (sarà solo MAIN RACE come nella round 2). Per #ITGT2018 by E-Racing Series è tutto, grazie da ASZ Magazine.

 

Your email address will not be published. Required fields are marked *