QUALIFICHE

Qualifiche del primo appuntamento molto calde, 11 piloti in un secondo di distanza e a seguire tutti gli altri.

Parte ufficialmente il campionato #ITGT con il primo appuntamento sul mitico circuito del Santerno, teatro perfetto per l’inizio della stagione. Qualifiche molto serrate tra i piloti GOLD che vedeno spuntarla da Michele Morelli (Italia Racing Team) mettendo dietro di se Federico Scionti (Sim Racing Roma Academy) di 124 millesimi. Seguono Daniele Giuntini (TCR 2), Walter Ponzo (compagno di team del poleman) e Fabrizio Ninci (TCR) primo della categoria SILVER; a seguire saranno altri piloti della categoria Gold a completare i primi dieci posti. Scendono in pista in questo campionato anche i due noti commentatori di PitlaneTV Renato Vigliotti (Delta Squadra Corse) e Mariano Calò (Deko Motor Sport), i quali riescono a piazzarsi rispettivamente in dodicesima e diciassettesima posizione.

Per la categoria GOLD abbiamo quindi in prima fila Morelli e Scionti, mentre per la categoria SILVER Ninci ed Emanuele Napolitan (Wolf Racing Team 2).
Distacchi minimi pronti ad infiammare la Qualifying Race e la Main Race.

QUALIFYING RACE

 

QRACE: Morelli inizia nel peggiore dei modi la nuova stagione #ITGT2018 “battezzando” la pole position con un traverso appena rientrava la SC prima dello start di gara.

Partenza con il botto (quasi), Morelli apriva presto il gas alla Rivazza 2 e rischiava di buttar via tutto.

Autodromo Enzo e Dino Ferrari, prima tappa del campionato, prima Qualifying Race del #ITGT by E-Racing Series e prima partenza lanciata; Cosimo Accoti, alla guida della Safety Car, rientrava ai box pronto a lasciar spazio allo spettacolo e di fatto subito avvenniva un colpo di  scena, alla Rivazza 2 nel momento di dover dar gas alla sua Audi R8 Morelli perdeva trazione, complice forse il fatto di essere andato sull’erba sintetica, rischiava di sbattere nel muretto ma con un paio di correzioni sull’erba evitava lo scontro con le barriere e rientrava in pista però in ottava posizione.

Ne approfittavano Scionti, Giuntini e Ponzo con quest’ultimo alla Villeneuve tentava un sorpasso azzardato entrando davvero forte, rischiando pure di tamponare il leader della gara finendo poi sulla sabbia esterna. Nessun contatto nei primi minuti di gara con Scionti e Giuntini davanti a tutti che cercavano di prendere il largo con il buon Morelli in modalità recupero. Bella staccata di Daniele Pischedda (Wolf Racing Team) al Tamburello ai danni di Vigliotti.

Morelli (Audi r8) in rimonta, su La Paglia (BMW Z4) e Urbani (Audi R8), che bagarre a 3!! Spettacolo #ITGT2018

Gran bagarre nelle retrovie. Morelli in gran rimonta da spettacolo, che sorpasso a 3!!

A 9 minuti dal termine bagarre interessante dopo un contatto tra Alessandro Miraglia (Deko Motor Sport)Stefano Urbani (Delta Squadra Corse) con quest’ultmo che si trovava a combattere nel rettilineo di arrivo con Filippo La Paglia (Sim Racing Roma Academy) e Michele Morelli; i tre, appaiati nel rettilineo, si sono affrontati nella classica sfida al “chi stacca più lontano” al Tamburello dove Morelli ha staccato almeno 50 metri dopo, guadagnando così la quinta posizione.

Scionti vinceva la QRACE, davanti a Giuntini e Ninci, tra loro una lotta serratissima negli ultimi minuti di gara.

Scionti vince la Qualifying Race, in una lotta serrata con Giuntini e Ninci (SILVER). Morelli arriva terzo di categoria GOLD.

Ultimi minuti intensi con il trio Scionti, Giuntini e Ninci in quattro decimi dove chiunque poteva puntare alla vittoria; Scionti in più occasioni si era difeso molto bene dai diversi attacchi del pilota del team TCR 2 così che riusciva a portare a casa la prima vittoria nella Qualifying Race del #ITGT. Grande prova di Ninci terzo assoluto e primo della categoria SILVER. Episodio curioso negli ultimi secondi con Calò che rimane senza benzina all’ingresso dei box.

GENERALE: 1° SCIONTI 2° GIUNTINI 3° NINCI

GOLD: 1° SCIONTI 2° GIUNTINI 3 MORELLI
SILVER: 1° NINCI 2° NAPOLITAN 3° SOAVE

MAIN RACE

 

Partenza della MAIN RACE con il quartetto di testa che prende già il largo. Ninci regalava la posizione a Miraglia dopo essersi girato alla Variante Alta. La Paglia andava in testacoda alla Piratella.

Partenza pulita senza contatti con una sorpresa: non c’era Morelli! Scionti guidava il gruppo e La Paglia si girava alla Piratella.

Colpo di scena alla partenza con l’assenza di Morelli sulla griglia, il pilota riusciva a partire a gara iniziata accodandosi al gruppo. Prime fasi di gara molto combattute sia nelle prime posizione che nelle retrovie, davanti avevamo un quartetto interessante composto da Scionti, Giuntini, Ninci e Miraglia mentre dietro battagliavano Urbani e Liguori. Pochi giri e Ninci perdeva il controllo della vettura in uscita alla Variante Alta, errore che gli costò molte posizioni infatti dalla terza in classifica generale passò direttamente alla diciottesima.

Miraglia gran protagonista in questo inizio di MRACE sorpasso all’esterno al Tamburello. La lotta tra lui e Scionti proseguiva fino al contatto tra loro.

Miraglia sorpasso spettacolare al Tamburello. Gran duello tra lui e Scionti.

Sorpasso bellissimo di Miraglia a 37 minuti dalla fine della gara, il pilota del team Deko Motor Sport sorpassava all’esterno del Tamburello, Scionti, non molto a suo agio a vettura molto carica di benzina, portandosi così in seconda posizione. In questa situazione ne approfittarono Giuntini, che mise tra loro un buon secondo e otto decimi, e Urbani.

La bagarre tra Miraglia e Scionti continuò fino al punto che entrambi si toccarono dove però il pilota del team Sim Racing Roma Academy aveva la peggio, infatti ne approfittavano ben tre piloti che ormai avevano ricucito il gap da loro ovvero Urbani, Liguori e Ponzo.

Miraglia rientra ai box appena si apre la finestra dei PIT OBBLIGATORI, dietro vediamo il trenino che lotta per la seconda posizione dietro a Giuntini.

La finestra del PIT scremava la lotta per la seconda posizione. Duello Vigliotti – La Paglia

Appena si apriva la finestra del PIT OBBLIGATORIO Miraglia intelligentemente si levò subito dalla bagarre per la seconda posizione che vedeva interessati ben 6 piloti in pochissimi decimi di distacco, anche perchè precedentemente ci furono diversi contatti. Lo seguivano a ruota pure Liguori e più staccato Pischedda. Dietro invece era accesissima la battaglia tra Vigliotti e La Paglia a colpi di sorpassi e difese molto corrette anche con un piccolo contatto tra i due.

Giuntini porta a casa la vittoria e 25 punti e diventava il leader della Classifica Generale e GOLD dopo questa bellissima tappa sul Santerno. #ITGT2018IMOLA

Giuntini mantiene distacco e sangue freddo per portare a casa la vittoria nella MAIN RACE di Imola. Soave primo in SILVER.

Battaglia per la quarta posizione molto intensa con il duo BMW PischeddaCristian Macrelli (Sim Racing Motors) e Miraglia a suon di staccate che permisero il rientro di Liguori. Minuti finali caldi con Urbani che ad ogni settore toglieva decimi su decimi al leader della gara fino ad un distacco di 2 secondi. Giuntini dopo alcuni doppiaggi riuscì a controllare il gap rimanendo sempre su quei 2 secondi di distacco e a portarsi “a casa” la prima gara del campionato che vale ben 25 punti per la classifica. Con questo piazzamento il pilota TCR 2, sommando i 10 punti ottenuti nella Qualifying Race, si porta in testa alla classica GOLD e assoluta. Dopo vari reclami la DG ufficializza il podio con secondo Scionti e terzo Urbani (10 secondi sul tempo di gara più 10 punti di penalità). Per la categoria SILVER il primo classificato è Soave in seguito ai referti della DG poichè sono stati aggiunti 4 secondi di penalità a Ninci sul tempo totale più una penalizzazione di 4 punti.

GENERALE: 1° GIUNTINI 2° SCIONTI 3° URBANI

GOLD:  1° GIUNTINI 2° SCIONTI 3° URBANI

SILVER: 1° SOAVE 2° NAPOLITAN 3° NINCI

Classifiche alla mano per la categoria GOLD abbiamo il duo GiuntiniScionti in fuga, mentre nella SILVER abbiamo Soave a 33 punti, Napolitan a 28 e Ninci a 23. Per la classifica TEAM invece troviamo il Sim Racing Roma Academy a 36 punti con un distacco di un solo punto dal TCR 2; segue l’Italia Racing Team a 21. Prossimo appuntamento sul circuito del Paul Ricard, vi aspettiamo!

 

 

Your email address will not be published. Required fields are marked *