L’attesa è finita, la Formula Pro finalmente scende in pista! La massima serie delle ruote scoperte targata #ERS fa il suo debutto stagionale sul Sepang International Circuit e se il buongiorno si vede dal mattino, allora in Malesia si vedono parecchi temporali, infatti una fitta pioggia si è abbattuta sul circuito mescolando (o forse no) le carte dei piloti in pista.

QUALIFICHE

Qualifiche, suddivise nel classico formato di Q1 e Q2, con una certezza ovvero Giuseppe Ragusa del team BlueBolt Tigers. Al comando per tutta la Q1 si riconferma il più veloce anche nella qualifica che serve per determinare il primo poleman della stagione. Con un tempo di 1:47.149 si metteva alle spalle Germano Zappalà (Pescara Corse), che nel suo ultimo tentativo mise più di un brivido al pilota BlueBolt, infatti chiuderà solamente a 17 millesimi di distacco.

Prima top ten stagionale che vede in seconda fila Davide Chiappini (Pescara Corse) e Giordano Valeriano (Musto Racing), in terza fila Michael Francesconi (Pescara SHS) e Guglielmo Matti (Strato Racing), in quarta fila Alessandro Fantinati (Next Level Racing) e Cristian Pasqual (BlueBolt Tigers), ed in quinta fila Fabrizio Boletti (Scuderia SRT) e Gianluca Rosi (Strato Racing).

GARA

Prende il via la #FormulaPRO targata E-Racing Series. Battesimo sotto il diluvio malese per la nuova belva, chi riuscirà a domarla e a portarsi a casa i primi 25 punti?

Sepang, prima tappa del campionato e pioggia battente da tutto il weekend, un bel “battesimo” per la nuova vettura concepita in casa #ERS. Il primo via di questa stagione regala emozioni fin da subito, complice una non perfetta partenza di Ragusa e l’asfalto scivoloso le due vetture del team Pescara Corse nella curva 1 si ritrovano davanti al gruppone, anche con un contatto fra di loro; nella mischia Ragusa perde una parte del suo alettone anteriore mentre dietro Guglielmo Matti viene sfortunatamente colpito. Sempre nel corso del primo giro Boletti sbagliava la staccata e centrava Ragusa, con quest’ultimo 27esimo che rientra ai box ma qualche metro dopo decide per il ritiro. Ritiro anche per Enrico Di Loreto (BlueBolt Lions) per una rottura al motore.

Il primo vero calo della gomma da bagnato lo abbiamo intorno al 12esimo giro e di conseguenza le prime soste; sconvolgimento delle posizioni in classifica e possibilità a più strategie complice anche il fatto che il tempo malese stava cambiando e con la traiettoria ideale che man mano si rimarcava sempre di più. “Zitti zitti” invece troviamo a fare una bellissima rimonta Eros MasciulliGuglielmo Matti ed Alessandro Quintaiè (Ezz Bet&Meme) i quali pilota dopo pilota riescono a rientrare nella top 10.

Michael Francesconi (Pescara Corse) in fuga. Sullo sfondo primi spiragli di sole, soste in arrivo?

A metà gara in seguito ai primi pit effettuati da tutti i piloti troviamo Francesconi in prima posizione con un distacco attorno ai 15 secondi sul duo ZappalàValeriano; dietro di loro invece troviamo Quintaiè e Masciulli a chiudere le prime cinque posizioni i quali si marcavano da vicini per la lotta del quarto posto. Tempo invece che non accennava a cambiare, anzi, tendeva a peggiorare infatti la pioggia ritornava insistente in quasi tutta la pista malese.

Pioveva e tanto, ma questo non disturbava la lotta tra i piloti in pista, ai quali facciamo i dovuti complimenti per correttezza e precisione in pista anche con qualche drift degno di nota; incredibile lotta a quattro che vedeva coinvolti MattiChiappiniFantinati e Riccardo Vincenzi (Force Racing Team), duelli spettacolari  e vari “tiri e molla” tra sorpassi e contro sorpassi rendono questo primo appuntamento ancora più sorprendente. I quattro piloti si marcano da vicino in questi giri anche perchè si può pensare di fare un pit in più visto il degrado delle gomme e giocarsi così una ottima posizione. Episodio da “straccio di licenza” (per dirla alla Vigliotti) in curva 1 con Vincenzi quasi di traverso che cercava il sorpasso su Fantinati in condizioni davvero precarie ma che accendeva questa bellissima lotta facendo auspicare per un finale molto interessante.

Francesconi va a vincere la prima gara della #FormulaPRO by ERS con un distacco di ben 30 secondi sui suoi inseguitori

A cinque giri dalla fine si infiamma la battaglia per il secondo posto con Francesconi ormai tranquillo a più di 20 secondi di vantaggio; battaglia a tre per il secondo gradino del podio con Zappalà, Valeriano e Masciulli dove il pilota Musto Racing molto più a suo agio nel misto ricuce il distacco cercando diversi affondi, ma nel dritto (complice forse anche l’uso della Beast Mode) Zappalà si difende prendendo quei metri necessari per tenerlo a distanza. Masciulli dietro sempre pronto nel cercare un varco.

Vince la prima gara della stagione Michael Francesconi, autore di una gara perfetta; secondo Zappalà e terzo, a chiudere il podio, Valeriano. Seguono Masciulli, Vincenzi, Matti (autore di una rimonta bellissima), Oppecini, D’Amelio, Fantinati e Rosetti a chiudere i piloti che prendono punti.

La classifica dei team invece recita così: Pescara SHS a 37 punti, Pescara Corse a 18 punti e la Musto Racing a 15; Seguono la Force Racing Team e Strato Racing rispettivamente a 10 e 8 punti. Gli altri team a punti sono la EZZ Bet&MemeDrive Game SeatNext Level RacingHG Esport BlueBolt R2.

 

Your email address will not be published. Required fields are marked *