Dopo la prima gara che ha incoronato, Paolo Muià, siamo pronti al secondo round e a vedere la reazione in primis di Alberto Fornasiero, ci saranno ancora sorprese con i BRONZE?, siete pronti per tuttarvi nel recap del secondo Round del bellissimo #EUGT by E-Racing Series.

Dopo Misano, la truppa guidata da Muià (Racing ON3Red), “sbarcava” nel Autodromo di Monza, vero tempio della velocità italiana (anche se noi di ASZ Magazine abbiamo gusti diversi ndr…), pronti per una sfida all’ultima staccata sul circuito Brianzolo. Muià come detto comandava la classifica, si aspettano risposte da Fornasiero uscito “malconcio” dal round sulla riviera romagnola e potranno esserci conferme per quanto riguarda Chesini, Pasolini e anche il sorprendete BRONZE Santini. Buttiamoci in pista pronti a raccontarvi quello che è successo in questo round.

QUALIFIYNG

Ancora una volta cosi come a Misano, era Alberto Fornasiero a prendersi la pole position,1.47.864 l’unico a scendere sotto il muro del 1.48, alle sue spalle (staccato di 3 decimi) il compagno di squadra Federico Sivilotti, il duo Apex Racing Team catalizzava cosi la prima fila. Dietro di loro si inseriva un Federico Fistarol (Apex Motorsport), a suo agio tra le velocità di Monza, davanti al campione in carica Michele Chesini e al leader della classifica Paolo Muià, il Racing ON3 Red era in quarta e quinta posizione. I primi sette erano di categoria GOLD, ottavo era ancora un ottimo Matteo Santini (Virtual Driver Alliance), il BRONZE in odore di “promozione” cosi dicevano le voci di corridoio, era davanti a Mazzei (Racing ON3 Black) e Ortenzi (Virtual Drivers Alliance) (due SILVER). Ricapitoliamo i primi dieci della generale e poi i primi tre per categoria: Davanti a tutti, Fornasiero poi Sivilotti, Fistarol,Chesini,Muià, Morelli (Sajan Racing Team), Luca Losio (Ghepardino Racing Team), Santini, Mazzei e Ortenzi. Niko Pasolini (Delta Squadra Corse) autore di un ottima prestazione in quel di Misano, era solo quattordicesimo in griglia. Ovviamente Fornasiero, Sivilotti e Fistarol, erano i primi tre di categoria GOLD; Mazzei, Ortenzi e Ranza quelli per la SILVER; Santini, Varriale e Slanzi per la BRONZE.

QUALIFYING RACE

Fornasiero parte bene e tiene dietro Sivilotti. Fistarol controllava il duo Racing ON3 Red. Bella “bagarre” alla prima staccata.

 

Che carambola!!! Luca Losio va sull’erba prima del curvone Biassono, quindi forse spinto da Morelli si girava e veniva centrato in pieno da quest’ultimo e da Mazzei incolpevole come a Misano. Morelli doveva ritirarsi,

La partenza era ad appannaggio di Alberto Fornasiero (Apex Racing Team), che si difendeva dal compagno di scuderia Sivilotti apparso molto “protettivo”, tenendo a bada Fistarol (Apex Motorsport) che negli specchietti alla prima staccata, vedeva il duo Racing On3 Red molto da vicino, la BMW riusciva a controllarli; all’ingresso del curvone Biassono, invece carambola che vedeva conivolti Luca Losio (Ghepardino Racing Team), Morelli (Sajan Racing Team), le due BMW si tamponavano forse perchè Losio toccava con le ruote di sinistra l’erba innescando così il “traverso” che colpiva proprio Morelli (forse “reo” di aver toccato Losio mandandolo sull’erba) e Mazzei (Racing On3 Black) che se li ritrovava davanti, Morelli era costretto al ritiro, mentre saliva di due posizioni Santini (Virtual Drivers Alliance) che ne usciva indenne avendo una traiettoria più interna.

Muià vs Santini parte 1. Si ritirava Pasolini, per lui QUALIFYING RACE sfortunata

Che spettacolo!!! tra Santini (Lamborghini) e Muia (Mclaren), iniziava una lotta tra loro che li vedeva protagonisti per tutta la QRACE. This is #EUGT solo su E-Racing Series.

Santini superava Muià (Racing ON3 Red) alla prima di Lesmo, con un sorpasso di prepotenza e pulizia all’esterno (preparato alla Roggia), mentre era costretto al ritiro Niko Pasolini (Delta Squadra Corse) che aveva avuto problemi tecnici alla sua pedaliera, oltre a ciò era stato vittima di un contatto alla Roggia nei primi minuti di gara.

A metà gara Fornasiero era primo e intanto controllava Sivilotti alle sue spalle, in agguato arrivavano Fistarol terzo e Chesini quarto (Racing ON3 Red).

Giornata NO per Luca Losio, nella lotta a 5 per posizioni di retrovia, si ritrovava a muro dopo una toccata, rientrava 23esimo.

Decisamente una giornata NO per Luca Losio, dopo il contatto che era avvenuto ad inizio gara, altra “tamponata” e conseguente frontale nel muro opposto. Rientrerà 23esimo.

Alla prima staccata dopo il traguardo, arrivavano in cinque, molto attaccati e agguerriti, i due Losio, Selva (BOX33 Motorsport), Vencato (Apex Motorsport) e Pisani (Sajan Racing Team), di questa sfida ad avere la peggio era Luca Losio, che alla Roggia veniva toccato e buttato contro il guardrail, finendo cosi in 23esima posizione.

Muià vs Santini parte 2. Il leader del campionato replicava al sorpasso iniziale e si riprendeva la quinta posizione.

La classe cristallina di Paolo Muià che era autore di un sorpasso all’interno della Variante dopo il traguardo. Il duello era aggressivo ma corretto tra i due che regalavano spettacolo.

 

A due minuti dalla fine della gara, Paolo Muià, restituiva il sorpasso a Santini, il leader del campionato, staccava fortissimo e pulitissimo all’entrata della variante dopo i box e ne usciva davanti, solo che la Lamborghini era decisamente più rapida e veloce.

Santini replicava alla Roggia con Muià che finiva lungo, mentre si difendeva in staccata. Era una bellissima lotta tra i due, veri “protagonisti” della QRACE.

Muià vs Santini parte 3. Il pilota Virtual Drivers Alliance, sfruttava un errore di Muià e si riprendeva la quinta piazza, bellissima lotta!

Santini controsorpassava Muià alla Roggia, con quest’ultimo che andava lungo, facendosi cosi riprendere da Rubeis (Racing ON3 Black). Dietro gran lotta tra Slanzi, Luca Losio e Mazzei, con i due GOLD che hanno la meglio sul leader della categoria BRONZE.

Fornasiero davanti a tutti nella QUALIFYING RACE! podio tutto “griffato” APEX, Sivilotti secondo e Fistarol terzo.

Come a Misano la QRace è di Alberto Fornasiero, davanti a Sivilotti e Fistarol. Podio tutto Apex. Santini quino davanti a Muià e Varriale ottavo, sempre protagonisti i BRONZE.

 

Alberto Fornasiero (Apex Racing Team), vinceva la gara dominado come gara 1 a Misano, dal primo all’ultimo giro, stavolta senza troppi patemi, davanti a lui il compagno di team Federico Sivilotti, quindi chiude il podio Federico Fistarol (Apex Motorsport). Quarto posto per il campione in carica Michele Chesini (Racing ON3 Red) davanti al BRONZE Matteo Santini (Virtual Drivers Alliance). Paolo Muià manteneva la leadership del campionato alla fine della QUALIFIYNG RACE davanti al duo Apex Racing Team Sivilotti – Fornasiero. Bene anche Leo Varriale (Elta Custom) ottavo assoluto e secondo di categoria BRONZE.

GENERALE: 1° FORNASIERO 2° SIVILOTTI 3° FISTAROL

GOLD: 1° FORNASIERO 2° SIVILOTTI 3° FISTAROL
SILVER: 1° VARRIALE* 2° RANZA 3° ORTENZI
BRONZE: 1° D. LOSIO** 2° BIASSO 3° DESPERATI**

Paolo Muià rimaneva ancora leader del campionato con 2 punti di vantaggio su Fornasiero, si faceva sotto anche Sivilotti, sia nella generale sia nella categoria GOLD. Con le promozioni/retrocessioni, rivoluzioni nelle categorie SILVER e BRONZE, dove trovavamo un podio tutto nuovo.

*(Matteo Santini promosso da BRONZE a GOLD, Leo Varriale promosso da BRONZE a SILVER nel post gara)

**(Davide Losio e Giuliano Desperati sono stati retrocessi, il primo da GOLD a BRONZE, il secondo da SILVER a BRONZE nel post gara)

 

MAIN RACE

Partenza MAIN RACE: Fornasiero con Sivilotti “guardiaspalla”. Dietro il “gruppone” attendeva la prima staccata.

Safety Car in pista, ma iniziavano i guai. Varriale fa “strike” alla Roggia, tantissimi contatti sotto SC, delirio totale!

Seconda gara della serata, la MAIN RACE dove si partiva come regolamento con l’arrivo della QRACE, prima grande sorpresa: Niko Pasolini, non prendeva parte alla MAIN RACE per i problemi riscontrati già nella QUALIFYING RACE. Filava tutto liscio nelle prime posizioni, Fornasiero prendeva distacco da Sivilotti che doveva tenere a bada Fistarol, il trio dell’Apex si staccava dal resto del gruppo, dove Chesini non riusciva a difendersi da Santini che lo passava alla Roggia. Subito un colpo di scena, la SC (SafetyCar) neanche finiva il primo giro era subito chiamata in causa per “ricompattare” il gruppo. Varriale in regime di SC faceva strike prima della variante della Roggia. Mazzei andava ai BOX.

Santini (Lamborghini), passa all’esterno della Roggia Chesini (Mclaren), sorpasso pulito e ben preparato prima, il BRONZE semprè più nelle posizioni alte.

Safety Car che entrava in pista per ricompattare il gruppo, con al volante Cosimo Accoti. Troppi contatti e “scorretezze” sotto regime SC!

Le “sorprese” non eravano finite, Davide Losio inspiegabilmente sorpassava tutti e spediva letteralmente Ortenzi dentro la corsia box, dopo che aveva perso la vettura in accelerazione, incredibile quello che stava succedendo. Veramente troppi contatti sotto regime di SC.

Alla ripartenza dopo SC, Chesini (Mclaren Racing ON3 Red), si riprendeva la quarta posizione su Santini (Lamborghini Virtual Drivers Alliance), con un bellissimo sorpasso alla prima variante. I due erano sempre molto corretti.

Alla Ripartenza, tutto confermato nelle prime posizioni. Chesini si riprendeva la quarta posizione. Mazzei da ultimo a 14esimo, che rimonta!!

Alla ripartenza, Sivilotti, si avvicinava a Fornasiero, ma non attaccava, Fistarol e Santini mantenevano le loro posizioni; dietro di loro grande “bagarre” alla prima staccata con multipli contatti. Ranza si ritira.

Santini vs Chesini quest’ultimo campione in carica, che usciva meglio dalla Parabolica e alla staccata dopo i box, sorpassava in maniera pulita la Lamborghini del VDA (Virtual Drivers Alliance) e si prendeva la quarta posizione. Luca Losio trovava il sorpasso definitivo su Varriale, dopo che si erano scambiati più volte le posizioni; altra lotta era tra Vencato e Manenti.

Mazzei partito ultimo dopo la ripartenza, recuperava a suon di sorpassi fenomenali e puliti fino alla 14esima posizione, nella lotta agguerrita a centro gruppo.

I Pit Stop non cambiavano le gerarchie in pista. Poche emozioni nelle fasi finali.

Iniziava la “giostra” dei PIT STOP, Chesini e Santini non seguivano i primi tre e restavano fuori, per provare ad avvicinarsi, ma questa volta rispetto a Misano, l’overcut non premiava e le posizioni rimanevano le stesse anche dopo il PIT, con il trio Apex dominatore incontrastato del round brianzolo.

Non c’erano grosse emozioni nel finale di gara, le posizioni erano tutte cristallizzate e dopo il caos della partenza gli animi si erano molto molto calmati fortunatamente, le lotte vive erano tra Luca Losio e Rubeis; e tra Ortenzi, Pisani, Vencato e Morelli, con il primo che guadagnava due posizioni.

L’arrivo in parata delle Porsche Apex Racing Team (Fornasiero davanti a Sivilotti), che precedono Fistarol (Apex Motorsport). Muià solo sesto. Santini (BRONZE), chiude quinto assoluto. Ci sarà molto da decidere in Direzione Gara.

Fornasiero domina insieme a Sivilotti e Fistarol questo round 2 di Monza. Ottima prestazione per Santini. Muià in difficoltà.

In attesa delle decisioni della Direzione Gara, l’unica cosa sicuramente certa era il podio finale, con Fornasiero che aspettava in parata Sivilotti per celebrare la doppietta del duo Apex Racing Team, davanti a Fistarol (Apex Motorsport), che per poco non provava la beffa, visto il massiccio rallentamento dei primi due sul traguardo. Dominio assoluto per il team Apex in questo appuntamento di Monza, Fornasiero si riscattava dopo la pessima gara 2 di Misano, Sivilotti, si conferma regolare, ai piedi del podio un altro regolarissimo Chesini che regola negli ultimi giri la sempre più “certezza” Santini, il Bronze del team Virtual Drivers Alliance chiude quinto. Chiudeva solo sesto Paolo Muià che era un pò in difficoltà con la sua Mclaren, perdeva cosi la leadership del campionato. Dopo le decisioni della direzione gara, le classifiche erano queste:

GENERALE: 1° FORNASIERO 2° SIVILOTTI 3° FISTAROL

GOLD: 1° FORNASIERO 2 ° SIVILOTTI 3° FISTAROL

SILVER: 1° ORTENZI 2° MAZZEI 3° PISANI

BRONZE: 1° SLANZI 2° DESPERATI 3° PREVITALI

Dopo 2 ROUND al comando della classifica generale (e GOLD), saliva Alberto Fornasiero (53p), davanti al compagno di team Federico Sivilotti (48p), quindi Paolo Muià (48p) che perdeva cosi ben due posizioni e ora doveva recuperare 5 punti al nuovo leader della classifica; Santini (21p) promosso post gara da BRONZE a GOLD dopo le ottime prestazioni della prime due gare, era al settimo posto non troppo staccatato dal trio Chesini (quarto), Fistarol (quinto e due volte a podio in questo round brianzolo) e Pasolini (sesto, per lui gara da dimenticare). In categoria SILVER, Ortenzi davanti a Mazzei e Rizzo scalzavano dal podio sia Vencato che Ranza, faceva il suo debutto dopo la promozione, Leo Varriale che era settimo. In categoria BRONZE, Slanzi davanti a Biasso e Previtali, qui venivano retrocessi Davide Losio e Desperati. 

Per quanto riguardava i TEAM, ovviamente Apex Racing Team, in cima alla classifica con 101 punti davanti al Racing On3 Red (79) e all’ Apex Motorsport (27), da segnalare in negativo il -25 del team Sajan Racing Team dopo due round.

Per il ROUND2 era tutto, appuntamento quindi con ROUND 3 in Inghilterra a Brands Hatch per l’ennesima sfida al fulmicotone di questo #EUGT 2018.

 

 

 

 

 

 

Your email address will not be published. Required fields are marked *