Nell’ultima endurance a Spa Chesini vince la gara ma la tensione gioca brutti scherzi; Santoro, inizialmente terzo, si trova vincitore della gara sul driver Racing On3 che si laurea Campione! Il compagno Muià era vicino ma a metà gara si elimina: benzina finita!
In pista comunque finale thrilling, seppur inutile, per il secondo posto, andato in ogni modo a Santoro.

La gara nelle Ardenne sanciva la fine del Blancpain GT Series by e-RacingSeries.com
Ultime due ore di gara e nessuna zavorra per i piloti, punteggio doppio; titolo da assegnare fra i due drivers Racing On3, Chesini e Muià, con Santoro dello Stealth Racing alla finestra. Lotta anche per il quarto posto fra Pasquali, Scorpati e un arrembante Ghepardino che veniva da 4 successi di fila!

Alla fine, come da pronostico, i due imprendibili rossoneri dettano il passo; con Chesini in pole per quasi 3 decimi su Muià lasciando un Ghepardino terzo a più di 8 decimi, i due volano restando però vicini. L’incredibile avviene poco dopo la metà quando Paolo resta a secco di benzina per un incredibile errore! Il Campionato era dunque nelle mani di Chesini (quasi) e solo lui poteva perderlo per disgrazia, con un Santoro in piena lotta per il podio col compagno Pasquali e Scorpati, autori di un finalone dopo 2 ore da applausi.
Purtroppo però solo una quindicina i piloti al via con poco più di una decina al traguardo, in quella che doveva essere la grande chiusura del Campionato…

chesini

Michele Chesini vince il Blancpain GT Series!

CHESINI CAMPIONE MA SCIVOLA SUL PIU’ BELLO
Michele Chesini e la sua McLaren 650S GT3 si laureano campioni arrivando primi al traguardo senza la pressione di Muià sul collo! Vittoria finale del Blancpain netta e meritata di Michele che spazza via le difficoltà iniziali, ricordando il Volpe del Tatuus che trionfa alla fine pur con un’assenza!
Pesano, e come, i piazzamenti ottenuti con tutta la zavorra addosso dimostrando ancor di più il suo valore!
La ciliegina sulla torta però viene a mancare perché nella gara più bella, e vinta, risultano troppi Cut Race prendendo addirittura 2 minuti di penalità!
Chesini però si salva perché Santoro prende anch’egli un minuto, trovandosi così vincitore della gara proprio su Chesini.
Con Muià ko solo la Lambo Stealth Racing poteva impensierirlo; resta l’amaro di un gran finale sfumato ma che nulla toglie al trionfo di Michele!

santoro

Danilo Santoro vince la 2h of Spa ed è secondo assoluto!

ONORE AL SECONDO; SANTORO CI CREDE FINO ALL’ULTIMO!
Danilo Santoro partiva con speranze ridotte all’osso di conquistare questo Blancpain, potendo solo sperare nei ritiri dei due diretti avversari.
Quando però si è ritrovato Muià ko avrà forse pensato a qualche tragedia pure per Michele? Beh, ci stava, sono umani anche loro e la sportività a volte va a farsi benedire…
Comunque, il buon Danilo ciò nonostante non navigava in belle acque e rischiava pure di non riuscire a prendere il secondo posto finale su Muià!
Nelle fasi finali di gara nella lotta con Pasquali e Scorpati, e dopo aver perso Colombo, il quarto posto non gli permetteva di scavalcare Muià; oltretutto, spesso dietro a Pasquali non gli è stata concessa strada e il passo delle due Lambo sembrava pressoché uguale, se non leggermente a favore di Daniele.
Il duo dello Stealth Racing navigava abbastanza tranquillo dopo il secondo pit di Scorpati a circa mezz’ora dal termine; la mossa di Roberto, due soste contro l’unica degli altri drivers davanti, sembrava perdente. Invece questo ha permesso al driver GTWR di ributtarsi sulle Lamborghini e addirittura di passare proprio Santoro! Un po’ un errore di valutazione del Team verdenero perché perdere così un secondo assoluto suonava un po’ male…
Nessun gioco di squadra, sembrava fatta la frittata, ma all’ultima Bus Stop, complice una traiettoria non delle migliori di Scorpa, Santoro ripassa la R8 LMS e finisce terzo, portandosi a casa sulla pista il secondo posto assoluto!
Sappiamo poi, dopo il referto DG, che Santoro risulta addirittura vincitore visto il penalty su Chesini e la valanga su Pasquali.
Bravo ad averci creduto!

muià

Paolo Muià a secco si accontenta del terzo assoluto!

MUIA’ SPRECA ED E’ TERZO FINALE
Paolo Muià alla fine si classifica terzo in questo campionato ed è un suo errore a gettar via il secondo posto, rovinando la doppietta piloti del Team Campione, il Racing On3 2.
Comunque grandi doti per Paolo ampliamente dimostrate dando un grande contributo alla vittoria di squadra!
Nella mezza gara di Spa è sempre stato vicino a Michele, sperando magari nel colpaccio; purtroppo però, questo colpaccio è stato riposto nel cassetto nel dispiacere anche del pubblico che, forse, si attendeva una lotta interna fra i due.

scorpati e pasquali

Daniele Pasquali e Roberto Scorpati chiudono alla pari il 4to posto

ALLA PARI PASQUALI E SCORPATI PER IL QUARTO; GHEPARDINO KO
Per il quarto posto assoluto erano in bagarre Daniele Pasquali dello Stealth Racing e Roberto Scorpati del GTWR.
Alla fine i due, complice la mazzata su Pasquali retrocesso dal secondo al 7mo posto, si sono ritrovati insieme a 102 punti; a dire il vero pende a favore del driver Stealth la vittoria di Monza…
Comunque grande onore ai due per il campionato disputato e in particolar modo a Scorpati che è quello fra i due appunto ad aver perso molto in voce di penalty, sfoderando però grande coraggio ogni volta e portando la R8 LMS GT3 in alto!
Anche a Spa la sua strategia aggressiva stava dando ottimi frutti ed è stato di nuovo un bello spettacolo per il pubblico!
Nella lotta fra i due poteva inserirsi Ghepardino dopo le 4 vittorie fra Ring e Catalunya; addirittura terzo in qualifica dietro ai mostri Racing On3 ma davanti a tutti gli altri, Luca è andato subito ko in un contatto iniziale con Santoro.
Nel tentativo di rimonta poi è stato protagonista di un gran duello con le due Lambo del DriveIn Autosport passandole contemporaneamente, di pelo, in fondo al Kemmel! Gran doppio sorpasso!
Un protagonista mancato dunque, peccato!

saladdino

Silvio Saladdino è dopo il podio

ALLA FINE…
Come dunque detto ampliamente l’esito ufficiale di questa 2 ore di Spa è risultato diverso.
Chesini vince in pista ma alla fine vince Santoro sullo stesso Chesini e Scorpati.
Silvio Saladdino sale dal 7mo al 4to posto; bel colpo per lui e la Z4 del Team SBO Racing, anche se questi 24 pti fanno a pugni con i penalty precedenti lasciandolo solo al 17mo posto assoluto.
Gran balzo di Dario De Vita che con la sua AMG del Blue Bolt balza da 10mo a 5to! Questo risultato lo premia della Top 10 assoluta ed è decimo finale!
Wlady Colombo del GTWR chiude 6to con la sua R8 LMS e alla fine si piazza 7mo nella generale.
Daniele Pasquali e la sua Huracan dello Stealth sprofondano dal secondo al 7mo posto e questo gli costa la condivisione del 4to posto assoluto con Scorpati.
Paolo Davide Lumia entra nei primi 10 all’8vo posto con la Lambo del DriveIn Black.
Retrocede purtroppo dal 6to al 9no posto Marco Massetti su McLaren del D2D; campionato purtroppo sotto le aspettative per il forte driver compagno di Ghepardino.
L’ultimo punto di questo Blancpain va a Luca Colombo, sostituto finale del GTWR in coppia con Wlady, sceso però dall’8vo posto.

UNO SGUARDO AI TEAM
Per quanto riguarda i team è abbastanza facile tirare le somme.
Vince il Team Racing On3 2 di Chesini-Muià; le loro McLaren accusano il ritiro finale di Paolo a Spa ma chiudono con un +24 sulle Lamborghini dello Stealth Racing di Santoro-Pasquali.
E’ il GTWR 2 di Scorpati-Diana su Audi a conquistare il 3zo gradino assoluto, senza dimenticare le molte assenze di Fabio.
Soddisfazione per il Team D2D Simulation di Ghepardino-Massetti su McLaren che grazie alle super prestazioni del piccolo Luca nel finale di campionato porta a casa il 4to posto assoluto.

PREMIO CONSOLAZIONE?
In questo campionato abbiamo visto all’opera molti sim drivers di altissimo livello.
Se dei primi in classifica abbiamo parlato molto, è vero che altri non sono stati nominati; un po’ dispiace…
Ma se osserviamo al posto 9 della classifica generale troviamo un Niko Pasolini del Team Prophecy su Nissan GT-R; risultato incredibile questo per Niko che ha affrontato il Blancpain forse col mezzo più scarso ottenendo ben 39 punti! Pure la zavorra ci si è messa ma le sue condotte impeccabili senza penalty lo hanno premiato! Unico neo, aver forse mollato proprio a Spa dopo il botto iniziale dove, col senno di poi, poteva pure accaparrarsi l’8vo assoluto…
Chi conosce Niko sa del suo valore e a testa bassa ha portato avanti questa difficile sfida col massimo impegno.

UN SALUTO A TUTTI
La redazione di e-RacingSeries e chi scrive, Gianpaolo Quadri, salutano tutti da questo bellissimo Campionato, senza dimenticare l’incredibile e innovativo lavoro svolto dalla Direzione Gara!
Ringraziamo per l’attenzione ricevuta sperando di aver potuto raccontare ed “aggiustare” nel miglior modo possibile questa avventura…
Arrivederci al 2018!

blancpain2017

Bye Bye!


Gianpaolo Quadri per e-RacingSeries.com

Your email address will not be published. Required fields are marked *