A Barcellona è un Ghepardino copia-incolla del Ring: pole e doppia vittoria! Poco da dire.
Con intelligenza l’appesantito Chesini va di conserva e amministra su Muià ma in Gara 2 non rinuncia l’assalto finale sul Ghepa; fra i due Racing On3 ora 13 punti e Spa vale doppio…
Per Santoro tramonta forse il sogno anche se la matematica lo tiene in corsa.
Varriale e Colombo si prendono la soddisfazione dei due podi più bassi.

E’ stato il circuito di Catalunya il teatro del penultimo round di 8 del Blancpain GT Series, ultimo dei 7 con applicazione di zavorra prima del Final Special Round di Spa, dove i sim drivers in pista correranno di nuovo senza sovrappeso e con assegnazione doppia dei punteggi ai primi 10 classificati.
Ghepardino domina ancora, Chesini alle spalle allunga sensibilmente su Muià. Santoro vede sfumare la possibilità di vittoria finale e a Spa saranno questi 3 a lottare nella matematica del trionfo finale.

Luca Ghepardino domina anche in Spagna

GHEPARDINO, ALTRO MATTONE ALLA SUA CRESCITA
Dunque Luca Ghepardino ci prende gusto e come al Nurburgring con la sua McLaren 650S GT3 by D2D Simulation  firma la pole e poi vince entrambe le gare!
In qualifica, con un 1′ 46.729″, lascia la Porsche GT3 R di Leopoldo Varriale a + 0.132″, la BMW Z4 GT3 di Giuseppe Mazzei a + 0.191″; Chesini è 4to a + 0.300″ precedendo Massetti, Muià, Pasquali e Colombo.
Il piccolo Luca ricordiamo che correva con 31 kg di zavorra, quindi del peso che poteva rallentarlo; i quintali per Chesini, Muià e Santoro si sono fatti sentire e lui ne ha giustamente di nuovo approfittato, ma questo non deve essere un deterrente per il grande risultato ottenuto!
Una Sprint Race 1 perfetta, comandata dall’inizio alla fine con quasi 4″ finali sulla piacevole sorpresa Racing Mood Sim di Varriale e su Chesini, mentre la Main Race 2 sembrava essere ancora easy ma il finale ha riservato sorprese; Michele, dopo un ottimo undercut su un Varriale in difficoltà, ha azzerato il gap dal Ghepa che era salito a quasi 8″! Brivido finale dunque per Luca ma una splendida manovra difensiva sull’attacco finale di Chesini lasciava al driver di Boss Alberti un’altra vittoria!

Queste due tappe in Germania e Spagna sono state un’abbuffata per Ghepardino che ora lo proietta nella Top 6 della generale, senza dimenticare i 20 punti di penalità.
Luca ha mostrato una grande maturazione e determinazione raddrizzando pure gli erroracci al pit stop dove gettava dalla finestra grandi occasioni.
Ora andrà a Spa libero, senza pressione, per dimostrare nelle ultime 2 ore di gara il suo valore! Un arma a doppio taglio, se vogliamo però, che potrebbe caricare sulle spalle del Ghepa un peso di pretese prestazionali dopo ciò che arrivato nelle ultime uscite, sia da lui stesso che da ciò che gli sta attorno.
Ha 11 anni, c’è molta “psicologia” da fare per Alberti… Chiediamo aiuto pure a Massetti…

Chesini ancora davanti ma a Spa non potrà stare tranquillo

LA SFIDA PER IL TITOLO: RACING ON3 CONTRO
Nelle ultime uscite Michele Chesini ha costruito un vantaggio di 13 punti sul compagno Paolo Muià: tanti, nella normalità; nulla, nelle 2 ore di Spa a punteggio doppio!
Muià infatti può ancora giocarsi la carta del “basta vincere” per aggiudicarsi il campionato e siamo sicuri che ci tenterà! Un po’ in difficoltà nelle ultime uscite ma battagliero a Montmelò, ha ceduto lo scettro a Santoro e al compagno Chesini, ma con la McLaren ora scarica potremmo vedere guide differenti anche se Michele resta il favorito visto anche la sua crescita nel corso del campionato di costanza e prestazione.
Qui a Barcellona Michele ha portato a casa due podi, un terzo e un secondo col tentativo di battere Ghepardino; Paolo invece raccoglie un 6to e un 4to e in gara 2 è un crollo verticale di Varriale a dargli quel 4to posto che gli permetterà di giocarsi tutto con una vittoria in Belgio.

Ancora difficoltà per Santoro ma resta in corsa

SANTORO, ANCORA IN CORSA MA LONTANO
Danilo Santoro su Lamborghini Huracan GT3 dello Stealth Racing qui in Spagna chiude sempre fuori dai primi 5 e la vetta della classifica, dove ci è stato più volte, è ormai lontana.
I 37 punti che lo separano da Chesini e 26 da Muià saranno impresa epica da recuperare ma Danilo sarà a Spa per provarci e fare il suo dovere; il terzo posto assoluto è anche da difendere dal compagno Pasquali tutto sommato, perciò per Danilo le fatiche non sono finite e la sua Huracan potrebbe esprimersi meglio sul veloce delle Ardenne, magari inserendosi al vertice, posizione ormai miraggio dopo che la Lambo si appesantiva sempre più in campionato affrontando con difficoltà i vari circuiti tecnici che si presentavano, come Hungaroring, Ring e Catalunya.

Varriale ancora protagonista a metà

VARRIALE, UN PROTAGONISTA MORDI E FUGGI
Il buon Leopoldo si è inserito tra i primi sin dalle qualifiche e non è stata la prima volta.
In questo Blancpain McLaren e Lamborghini l’hanno fatta da padrone, merito soprattutto dei sim drivers a bordo, e la bella Porsche di Leo, oltre alle fastidiose R8 dei GTWR, è stata l’unica vera outsider capace di insidiare ogni tanto chi stava al vertice.
Belle qualifiche, anche qui a Barcellona, e finalmente un secondo posto in qualifica portato a casa in Gara 1 davanti a Chesini, ma poi in Gara 2 c’è stato un calo che lo ha portato a scendere fino al 7mo posto!
I 2 punti fin qui conquistati erano davvero miseria per Varriale, spesso coinvolto in episodi di contatto o errori al pit che costavano penalty; un po’ di fiducia per lui finalmente in un meritato podio, sperando di vederlo ancora in alto a Spa!

Massetti-Mazzei, scontro fra titani durato poco

MASSETTI E MAZZEI, CHE PECCATO!
Altri fortissimi drivers sono Marco Massetti per D2D Simulation e Giuseppe Mazzei per Racing On3.
Chi conosce Massetti sa che sta raccogliendo l’1% del suo potenziale, dove il confronto col compagno Ghepardino non è veritiero; per vari motivi Marco non è al top ma la sua abilità la si vede. Purtroppo anche per lui varie vicissitudini gli hanno dato avare soddisfazioni e pure a Catalunya un contatto proprio con Mazzei, e poi Pasolini, lo hanno mandato ko.
Mazzei invece è stato in ombra con la Z4 ma lo ricordiamo benissimo nell’impresa di Monza e nell’ottima sostituzione di Chesini a Brands Hatch. Qui in Spagna ha strappato il terzo in qualifica e dopo il ko in Sprint Race ha dato l’anima per un punto in Gara 2!

Pasquali guida la carica al quarto posto

LOTTA PER IL QUARTO POSTO ANCORA APERTA
Se per il Titolo l’affare sembra un derby Racing On3 con un Danilo Santoro proiettato al terzo posto salvo incredibili imprevisti, dietro di loro c’è bagarre per la medaglia di legno, quel pur sempre soddisfacente quarto posto ai piedi del podio!
Provvisoriamente dopo Catalunya Daniele Pasquali dello Stealth Racing rafforza la posizione di soli 6 punti sull’assente Scorpati del GTWR; ricordiamo che Roberto, già funambolico con le 500 Abarth, era lui quarto ma dopo il Ring sono piovuti altri penalty. Ora Daniele è +18, 90 contro 72, senza dimenticare l’arrembante e irruente risalita di Ghepardino che sale a 68 al sesto posto superando pure il buon Colombo a 60!
I punti doppi di Spa potrebbero risultare determinanti anche per queste posizioni aprendo vari scenari.

Di nuovo Colombo a primeggiare nel GTWR

GTWR, UN TEAM FORTISSIMO MA CON MOLTI SPRECHI
Quattro forti sim drivers sono sicuramente Diana, Scorpati, Nesta e Colombo, divisi nei due team GTWR dei quali ormai dimentichiamo la divisione…
Assenze e penalty hanno decimato i loro risultati ma ad ogni gara almeno una Audi R8 LMS GT3 era sempre lì!
Fabio Diana è rientrato dopo il lungo stop e inizialmente aveva fatto presagire grandi potenzialità; due gare in Top 10 a Barcellona.
Roberto Scorpati anche lui alla grande ma l’assenza in Spagna e varie penalità gli stanno facendo perdere il 4to posto assoluto. Sempre un piacere vedere la sua R8 fantasy al limite, soprattutto quando era il momento di difendere.
Wlady Colombo invece piano piano avanza in classifica e a Catalunya raccoglie un bel podio in Gara 2, frutto di costanza e velocità, approfittando perché no delle difficoltà altrui, come l’eliminazione di Massetti-Mazzei e gli scivoloni di Varriale e Pasquali.
Infine Ivan Nesta, poche presenze e nessun punto a referto ufficialmente, ma una delle fantastiche voci di PitLane TV si è dimostrato veloce in pista!
Vedremo se a Spa Scorpati e Diana riusciranno a portare a casa un terzo posto fra i Team; la minaccia di D2D Sim sotto sagoma di Ghepardino è ormai realtà!

Primi punti per Saladdino sull’immortale Pasolini

UNO SGUARDO AGLI ALTRI
Il doppio round catalano ha riservato poche novità nonostante certi drivers avessero più peso.
Se in qualifica Varriale e Mazzei hanno stupito, in Gara 1 Silvio Saladdino su Z4 SBO Racing si porta a casa il 9no posto e 2 punti in classifica mentre 10mo è l’onnipresente roccioso Niko Pasolini del Prophecy Racing che si prende ancora un punto col famigerato “trattore”, ovvero l’etichetta amorevole per la Nissan GT-R datagli dai compagni di squadra.
Finiscono fuori Top 10 Marchesini, De Pasquale, De Vita, Giannone, Mura e Dos Santos.
In Gara 2 la Top 10 è sostanzialmente ancora quella con Mazzei in rimonta che si piazza 10mo fra le due GT-R Prophecy finendo alle spalle di un insuperabile… Pasolini.

RICAPITOLANDO…
Il 7mo round del Blancpain GT Series vede questi ordini di arrivo, ricordando sempre l’attesa della DG:
GARA 1:  Ghepa, Varriale, Chesini, Colombo, Pasquali, Muià, Diana, Santoro, Saladdino e Pasolini.
GARA 2: Ghepa, Chesini, Colombo, Muià, Diana, Santoro, Varriale, Saladdino, Pasolini e Mazzei.

La classifica provvisoria del campionato prima della 2 Hours of Spa a punteggio doppio è questa:
151 Chesini, 138 Muià, 114 Santoro, 90 Pasquali, 72 Scorpati, 68 Ghepardino

Fra i Team il Racing On3 (2) è ad 1 punto dal Titolo! Sono infatti i 85 i punti di vantaggio dei rossoneri sui verdenero e a Spa una doppietta varrà 86 punti.
Il terzo posto è per il GTWR (2) a 112 punti contro gli 85 di D2D! Anche per il podio sarà una bella lotta!

L’appuntamento per l’ultima sfida Blancpain by e-RacingSeries.com è per martedì 19 dicembre a Spa con l’endurance di 2 ore; ricordiamo, punteggio doppio ai primi 10!
Sempre in diretta da Pit Lane TV seguiremo le ultime gesta di questi fantastici sim drivers che ci hanno accompagnati fin qui.
Arrivederci a Spa… per lui… !

Gianpaolo Quadri per e-RacingSeries.com

Your email address will not be published. Required fields are marked *