Prende ufficialmente il via, sul circuito di Misano Adriatico,  la stagione di e-RacingSeries.com! Dopo l’iniziale gara di contorno del Formula Tatuus Abarth è toccato ai bolidi GT3 del Blancpain Series. Il campionato vede al via un alto livello fra team e piloti che già dalle qualifiche in riva all’Adriatico hanno fatto presagire ad un torneo tiratissimo, sensazione confermata ancor di più dopo le due gare con i piloti di testa molto vicini senza dimenticare quel fattore zavorra rapportato 1:1 fra punti classifica e kilo grammi applicati.

La Ferrari FXX K Safety Cars by ERS apre le danze a Misano

E’ la bellissima Ferrari FXX K by ERS ad aprire le ostilità in cima al gruppo! La Safety Car lascia per un giro in secondo piano i mostri GT3. Purtroppo al via iniziale c’è un problema per Varriale e la sua Porsche finisce nei box.
Pronti via, la SC entra il Blancpain ha inizio!

Team & Drivers, il TOP

Molti dei piloti in pista, una ventina per la precisione, si sono guadagnati il “diritto” ad un invito di prestigio per dimostrare di nuovo il loro valore in pista dopo ciò che è stato fatto nelle stagioni precedenti su SpeedDevils Community.
Il Team Racing On3 dei vari Chesini, Muià e Minio, e il Team GTWR di Diana, Nesta e Scorpati (forfait all’ultimo di Accurso) spiccavano tra i più conosciuti, con tutto un gruppo di agguerriti concorrenti pronti a dare filo da torcere ai big; non dimentichiamo poi che iscritti al Blancpain GT ci sono due piloti in pista da un centro sim, i conosciutissimi Massetti e Losio (Ghepardino,  d’obbligo) del Team D2D Simulation.

Qualifiche – Pole Position Michele Chesini, Racing On3

Rnd #1 – Misano, Qualifiyng Result
I 15’ delle qualifiche saranno sempre infuocati! Poco tempo per dare tutto e piazzarsi al meglio in griglia della Sprint Race che condizionerà poi, col suo arrivo, la griglia della Main Race.
E’ Michele Chesini del Racing On3 a piazzare la propria McLaren S650 GT3 davanti a tutti col crono di 1’36.131”.
Portare al top le gomme in breve tempo non è facile, ricordando la mono mescola media per tutti, e Chesini, proveniente dal turno di prequalifica dove aveva messo alla frusta McLaren e Lamborghini risultando il migliore a Zandvoort, riesce ad essere il migliore!
Stesso piede, stessa auto, compagno di team: è Paolo Muià a soli 81 millesimi a mettersi in prima fila col compagno Chesini. Uno-due che potrebbe far presagire ad un dominio Racing On3 ma non sarà così.
Terza posizione in qualifica e troviamo un drivers GTWR, precisamente Fabio Diana su Audi R8 a 0.207”. Questo distacco, alla fine poco dalla coppia in prima fila, chiude il terzetto di testa di un certo spessore perché poi è di mezzo secondo il tempo superiore registrato da Danilo Santoro su Huracan GT3 dello dP Stealth Racing.
Roberto Scorpati, ancora GTWR e Audi, apre la terza fila a poco più di 6 decimi in compagnia del piccolo ma grande Luca Ghepardino che piazza la sua McLaren S650 GT3 al sesto posto assoluto a 8 decimi abbondanti.
In quarta fila poi la seconda coppia di R8 LMS targate GTWR con Nesta e Colombo, poi nono e decimo posto con esatto tempo uguale in griglia per la Porsche 911 GT3 Milano Corse di Alessandro Del Pero e la Ferrari 488 GT3 VFactor Racing di De Pasquale.
Da segnalare che dalla pole di Chesini alla quinta fila il distacco è inferiore al secondo, anzi di soli 9 decimi, dimostrando il livello del campionato.
Passata la Top 10 si alza oltre il secondo il distacco ed ecco Massetti del D2D Sim in 11ma posizione. Da segnalare poi Simone Minio del Racing On3 in 20ma posizione a 2”! Dopo il do…minio alla 2h of Spa ci si aspettava di più da lui e dalla sua Z4 GT3.

Sprint Race 1  –  Winner Michele Chesini, Racing On3

Michele Chesini – McLaren 650S GT3 – Team Racing On3. Pole e vittoria in Sprint Race

Problemi per Muià

Nel primo giro non ci si attende forse chissà cosa ma Muià e la sua McLaren esitano; poche curve e Diana si prende il secondo posto ma poco dopo anche Santoro lo passa!
Dopo un’ottima qualifica il driver Racing On3 lascia il podio della Sprint Race non riuscendo più a recuperarlo.

Posizioni Delineate

Dopo un primo giro che determina le sorti della gara nella zona podio le posizioni si assestano e si finisce all’incirca come iniziato.
Se Chesini domina allungando a 3” il vantaggio su Diana, lo stesso Diana vede rifarsi sotto  nel finale Santoro e Muià. Misano però non lascia spazio e i 3 finiscono vicinissimi. Scorpati, Ghepardino e Nesta chiudono dal 5to al 7mo posto come partiti riuscendo comunque a mantenere il passo, anche se un po’ staccati fra loro. Alessandro Del Pero chiude 8vo mentre alle sue spalle bella rimonta di Dos Santos dalla 14ma posizione che dà tutto con la sua Huracan del Diasport Black. Chiude la Top 10 De Pasquale.
Precipita in basso il quarto driver GTWR Colombo dopo un contatto con De Pasquale. Minio invece non riesce ad uscire dal caos guadagnando la 15ma piazza.
Ricapitolando, Chesini su McLaren Racing On3 si porta a casa la prima gara davanti a Diana con su Audi R8 del GTWR e Santoro su Huracan di dP Stealth Racing.

Main Race 2  –  Winner Danilo Santoro, dP Stealth Racing

Audi R8 LMS – Team GTWR – Fabio Diana e Roberto Scorpati – Due secondi posti

L’ordine di arrivo di Gara 1 è la griglia di partenza della Main Race. In pole dunque ancora Chesini e tutto lascia intendere ad un bis del driver di Racing On3.

Team Racing ON3, Parziale KO

Tutto abbastanza bene nelle prime curve ma più avanti Muià da conferma della serata storta: se non è male un quarto posto prima, andare subito a contatto con Scorpati e finire fuori sì. Varie posizioni perse per lui e alla fine chiuderà 9no.
Minio tenta la rimonta e sembra andare meglio; guadagna posizioni ma poi perde qualcosa in alcuni rallentamenti fino a finire anche lui fuori per un contatto; continua ma poi al pit si ritira. Il Racing On3 però non solo perde Muià e Minio ma getta alle ortiche una vittoria bis! Verso metà gara infatti Chesini al comando su Diana, Santoro e Scorpati va in testacoda alla prima curva  e i 3 dietro lo passano! Svolta decisiva della gara; Chesini tenterà la furiosa rimonta, e quasi ci riesce, ma nei giri finali, dietro a Santoro e Scorpati, dovrà arrendersi all’impossibilità di passare rischiando altrimenti tutti grosso. Il suo best lap di 1’36.249”, mezzo secondo più veloce del duo davanti, fa aumentare ancor di più il rammarico per l’occasione persa.

Regalo a Diana? No Grazie…

Il clamoroso errore di Chesini sembrava regalare a Diana e alla sua R8 del GTWR una vittoria facile. Il valzer degli errori-regalo invece prosegue e Diana spreca tutto! Al pit stop cade nello “speeding pit lane” e per lui pesante Stop & Go 20” che gli vale pure l’uscita finale dalla Top 10.

…Passo a Santoro

Fortunato di turno è Danilo Santoro e la sua Lambo Huracan ad approfittarne! La fortuna aiuta gli audaci e lui si fa trovare pronto, conducendo poi fino alla fine in maniera impeccabile. Potrebbe essere sembrato facile ma nel finale Danilo resiste coriaceo a Scorpati, arrivando al fotofinish con 29 millesimi di margine, e Chesini che lo tallona pure lui a 2 decimi. Santoro non cede, nervi saldi, e per lui è la prima Main Race del Blancpain 2017! Impressionante vedere dopo la metà gara l’Audi di Scorpati danzare nelle curve ed averne di più ma arrendersi sul dritto dove la Huracan la fa da regina.

Il Resto

Ghepardino, A. Del Pero e Nesta, come nella prima gara si spartiscono le posizioni alle spalle del podio. Un bel Ghepardino chiude al 4to posto con la McLaren del D2D Sim braccato a ruota dalla 911 di A. Del Pero; Nesta chiude 6to, più staccato, trascinandosi vicinissimi le Ferrari del Team VFactor di Giannone e De Pasquale con il già citato Muià. Ultimo di Top 10 e zona punti il GTWR Wlady Colombo. Nelle fasi iniziali di gara però non è mancato un convulso episodio a 3 fra Massetti, Dos Santos e De Pasquale; i 3 carambolano fra loro e ad averne la peggio è il top driver D2D che nel rientrare in pista si trova addosso di nuovo la Lamborghini di Dos Santos che era entrato in collisione con la Mercedes di Trapani, vanificando così ogni speranza di far bene in Gara 2.

Situazione dopo Round #1

Danilo Santoro – Lamborghini Huracan GT3 – Stealth Racing. Vittoria Main Race e leadership.

Dopo il doppio appuntamento di Misano vede Danilo Santoro in testa al Campionato con 33 pti, segue secondo Michele Chesini a 27 e terzo Roberto Scorpati a 24. Fra i Team invece è il #2 di Racing On3 a comandare con 36 pti seguito a 34 dal #2 di GTWR. Ricordando che ogni 1 pto acquisito determina 1 kg di zavorra per la gara successiva vedremo sulla veloce Monza, teatro del Rnd #2 e prima gara delle 3 endurance, quanto saranno determinanti questi pesi. La Huracan di Santoro sarà ancora imprendibile sul dritto nonostante i 33 kg di peso che andranno a condizionare le due violenti staccate? Restate sintonizzati su e-RacingSeries.com per scoprirlo domani 26 settembre!

Comments
  • Gianpaolo Quadri

    Gianpaolo Quadri1

    25 Settembre 2017

    In merito alle righe finali, si ricorda che l’articolo era già stato pubblicato prima del Referto DG e delle conseguenti modifiche di classifica. 😉

    Rispondi

Your email address will not be published. Required fields are marked *